Viene sbalzato dall'auto e muore a 57 anni

IL DRAMMA. Il tragico incidente è avvenuto ieri poco prima delle 19 in via Villa Rossi a Vigardolo di Monticello Conte Otto, lungo la strada che collega la frazione a Povolaro
Vittima un impiegato di Dueville che stava tornando dal lavoro: ha urtato un muro ed ha perso il controllo dell'auto che poi si è cappottata più volte in un campo

MONTICELLO CONTE OTTO Una carambola terribile. Con la sua auto, forse spaventato da un furgoncino che procedeva in direzione contraria, si è spostato troppo sulla destra, urtando un muretto; ha perso il controllo della sua Ford Fiesta, che è finita dall'altra parte della carreggiata, andando a sbattere contro un ponticello di pietra ed è volata nel campo, cappottando più volte. Pierangelo Bedin, 57 anni, impiegato che viveva con la moglie a Dueville in via Sant'Anna, è stato sbalzato fra il granoturco. Per lui non c'è stato nulla da fare.La tragedia è avvenuta ieri intorno alle 18.50 a Vigardolo di Monticello Conte Otto. Bedin, che lavorava per la ditta "Scala" di Torri di Quartesolo, stava tornando a casa dal lavoro. L'incidente che gli è costato la vita è avvenuto lungo via Villa Rossi, un lungo e stretto rettilineo che collega la frazione con Povolaro di Dueville. In base ad una prima ricostruzione della polizia locale del Consorzio Nordest di Thiene, la vittima stava viaggiando verso Povolaro quando, giunta all'altezza del civico 30, ha sbandato sulla sua destra. Secondo alcune testimonianze, avrebbe sterzato per evitare un furgoncino che proveniva dalla direzione opposta (e che non si è fermato), la cui presenza probabilmente lo aveva spaventato. In questa maniera però la sua vettura è andata a sbattere contro un muretto, facendogli perdere il controllo dell'utilitaria. La Fiesta è finita dall'altra parte della strada, dove è andata nuovamente a sbattere contro un ponticello in pietra realizzato per consentire ai trattori di superare un fossato e di raggiungere così la campagna. Il secondo impatto, assai violento, ha fatto finire la Fiesta direttamente nel campo, dove alcuni automobilisti di passaggio l'hanno vista cappottare più volte.Immediato l'allarme: a Vigardolo sono intervenuti l'ambulanza del Suem, i vigili del fuoco di Vicenza e tre pattuglie della polizia locale, da Monticello, Sandrigo e Thiene. All'arrivo dei primi soccorritori Bedin era fuori dall'abitacolo, sbalzato dal sedile in seguito alla carambola. Respirava ancora, ma è morto pochi minuti dopo. Mentre i pompieri recuperavano l'auto, gli agenti hanno informato il pubblico ministero di turno Alessia La Placa che aprirà un'inchiesta per fare piena luce sul dramma. E quindi hanno avvisato i famigliari. Poiché la moglie non era in casa, sono state avvisate le sorelle: sul luogo dell'incidente si sono precipitate Alessandra e Patrizia che, sconvolte, hanno riconosciuto il fratello. I suoi documenti, infatti, sono probabilmente volati in mezzo al granoturco, e l'identità della vittima è stata individuata solo grazie al libretto di circolazione della vettura. Gli agenti del comandante Giovanni Scarpellini hanno raccolto le testimonianze degli automobilisti in transito in quel momento, e dovranno ricostruire nel dettaglio la dinamica, che al momento è ancora sommaria. Difficile, al momento, valutare altre responsabilità. La notizia è rimbalzata in serata a Dueville, dove la vittima era conosciuta e stimata per essere una persona riservata e di cuore. Nei giorni prossimi i famigliari organizzeranno il funerale per l'ultimo saluto.

Tagged under: incidenti lutto

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.