Unione dei Comuni «Area troppo estesa Servono assemblee»

DUEVILLE/1. Le critiche dell'opposizione

Il primo cittadino Armiletti: «Lo studio di fattibilità consentirà di individuare punti di forza e criticità»

Il Comune di Dueville ha pubblicato un avviso per acquisire le offerte relative alla realizzazione di uno studio di fattibilità sulla costituzione di una futura Unione di Comuni con Bressanvido, Bolzano Vicentino, Monticello Conte Otto, Quinto Vicentino e Sandrigo.L'Amministrazione comunale duevillese, capofila dell'iniziativa, ha reso pubblico questo documento che ha lo scopo di realizzare un stuio che analizzi i territori interessati e che presenti un progetto di riorganizzazione sovracomunale.La somma posta a base della gara è di 20 mila euro. Pochi giorni prima della pubblicazione, il Consiglio comunale duevillese ha approvato l'atto di indirizzo inerente la costituzione dell'Unione. Tale punto all'ordine del giorno ha suscitato i commenti di alcuni consiglieri di minoranza. «Mi lasciano perplesso l'estensione territoriale e la diversità dei Comuni coinvolti - ha dichiarato in aula consiliare Nicola Zaffaina, capogruppo dell'opposizione di "Dueville Futura" - Sarebbe stato meglio iniziare con un gruppo più ristretto di paesi, con caratteristiche simili: mi riferisco a Monticello Conte Otto, Sandrigo o anche, ad esempio, Montecchio Precalcino».Per Corrado Tosin, sempre di "Dueville Futura", «si tratta di un argomento serio che personalmente sostengo. Però, in questo caso, siamo partiti malissimo». E il consigliere di minoranza argomenta le sue perplessità.«Perché - chiede - non sono state convocate assemblee pubbliche partecipate dai rappresentanti di tutti i Consigli comunali coinvolti? L'Unione dura dieci anni e sono previste norme che rendono difficile l'uscita di un Comune da questo soggetto giuridico. Si sarebbe dovuta valutare tutta la questione con molta attenzione».«L'iniziativa è partita da Bressanvido», ha ribattuto il primo cittadino Giusy Armiletti. È stata lei, inoltre, a rendere noto che «ora la regia si sposta a Dueville e stiamo seguendo quanto previsto dalla Regione. Con la realizzazione di questo studio conosceremo sia le criticità che i punti di forza della questione».

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.