Un infarto stronca la figlia 24 ore dopo la morte del padre

DUEVILLE. Ieri il doppio funerale in una comunità affranta dal dolor

Cosetta Bortoliero di 49 anni si è sentita male nel cortile di casa Aveva appena finito di predisporre le esequie del papà Adelino

Se ne sono andati a poco più di ventiquattr'ore l'uno dall'altra, padre e figlia, in un terribile destino comune. Sono morti a distanza di un giorno Ultimio, da tuttti conosciuto come Adelino, Bortoliero, 80 anni, e sua figlia Cosetta, di 49, residenti a Dueville: una tragedia che ha gettato nel dolore i parenti e quanti conoscevano la famiglia che ieri ha preso parte al funerale.Era la tarda serata di sabato quando le condizioni di Adelino, che anni fa era stato vittima di un ictus, si erano aggravate. L'anziano non è riuscito a superare la crisi ed è spirato, poche ore dopo. Il giorno seguente i quattro figli, tra cui Cosetta, che era sposata e madre, si sono riuniti a casa della madre per i preparativi del funerale: c'era da avvisare il parroco, prendere accordi con l'agenzia funebre, stabilire il tipo di sepoltura, tutto quanto insomma occorre fare prima di dare l'ultimo saluto ad una persona cara, tanto più se si tratta di un genitore o di un parente stretto.Un momento di grande dolore per tutti e per Cosetta in particolare che, già provata fisicamente, non ha retto: tutto è avvenuto in una manciata di minuti, sotto gli occhi dei fratelli, della sorella, della madre e della figlia.La 49enne era infatti appena uscita dalla casa dei genitori ed era salita in macchina quando ha accusato un malore, probabilmente un arresto cardiaco: ad accorgersi che qualcosa non andava sono stati i fratelli, che hanno sentito il motore dell'auto su di giri. «L'ho soccorsa io - racconta commosso il fratello Emiliano - Eravamo tutti lì, tutta la famiglia riunita per preparare il funerale di papà, quando all'improvviso è successa una nuova tragedia. È stato improvviso, nessuno si aspettava una cosa del genere».Trasportata d'urgenza in ospedale, i medici hanno tentato di tutto per salvarle la vita ma purtroppo non c'è stato nulla da fare. La donna è infatti morta alle prime ore di lunedì. «Si tratta di una tragedia, un grande dolore per tutti», - commenta don Fabio Ogliani, il parroco che ha celebrato, ieri mattina, il funerale congiunto di Ultimio e Cosetta Bortoliero.Un rito funebre particolarmente toccante, con le due bare posizionate l'una accanto all'altra, nella chiesa parrocchiale di Dueville e le lacrime dei figli di Adelino e dei fratelli di Cosetta, della moglie dell'anziano e madre della 49enne, del marito e della figlia 19 enne prima dell'ultimo definitivo addio in cimitero. Un ultimo viaggio che, in una mattina come tante, un mercoledì di inizio estate, ha cambiato per sempre la vita di un'intera famiglia facendola sprofondare in un grande dolore.Cosetta è stata sepolta al cimitero di Dueville, mentre il padre Adelino sarà invece cremato così come confermato dalla famiglia. «Non c'è stato nulla da fare: prima mio padre, poi mia sorella, ora davvero è tutto finito», sussurra il fratello Emiliano.

Tagged under: dramma

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.