Tutti i colori del mondo per la Festa dei popoli

DUEVILLE. Corsi, degustazioni e danze per celebrare l'integrazione

Cibo e tradizioni di 14 etnie protagonisti al palasport

Duemila persone per celebrare le tradizioni culturali di ciascuna delle etnie presenti a Dueville. Il palasport ha ospitato l'edizione 2016 di "Popoli in festa". «Mi hanno colpito maggiormente la serenità e la felicità dimostrata da partecipanti e organizzatori - afferma il sindaco Giusy Armiletti - È emersa la necessità di vivere momenti come questo, in cui le culture si incontrano».Dalle 16 alle 21.30 gli stand di 14 paesi - ovvero Albania, Benin, Brasile, Ghana, Italia, Marocco, Nigeria, Pakistan, Polinesia, Senegal, Venezuela e le novità di questa edizione Cina, Giappone e Siria - hanno mostrato abiti colorati e tradizionali, oltre a far assaggiare pietanze tipiche. Inoltre al centro del palasport si sono alternate le esibizioni di gruppi locali e stranieri: dalle majorettes Palladio Dance alla danza del ventre e quella polinesiana, dai balli dell'India alle movenze del Burkina Faso e del Ghana».C'è stato anche spazio per la musica della tradizione albanese, brasiliana e senegalese. «Inoltre i bambini si sono divertiti con giochi e laboratori incentrati sul tema dell'accoglienza: in uno di questi una signora del Senegal ha insegnato a fare i turbanti con la carta crespa, mentre con un'altra attività i bimbi si sono divertiti a pitturare - conclude Armiletti - È stato un bel momento di condivisione con molte delle etnie presenti nel territorio comunale. Alcune non sono state presenti, perché impegnate nel rispettare il Ramadan».

Tagged under: eticamente festa

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.