Tutti a caccia di rifiuti «Il buono genera bene»

Una cinquantina di persone ha aderito all'invito del Comune
Raccolti nei parchi tredici sacchi di immondizia

Tredici sacchi pieni di immondizia tolta dai parchi: è il bottino raccolto dalla cinquantina di volontari che ieri ha risposto all'appello del Comune di Dueville per la tutela delle aree verdi. Decine di lattine e bottiglie, mozziconi di sigaretta e cartacce ora non insudiciano più i parchi "Diritti dei Bambini" di viale degli Alpini, quelli di via Monte Verena e di via Marascare, il "Mafalda di Savoia" in via Primo Maggio, oltre alle aree verdi di via Duse e via Malaparte a Povolaro, di via Po a Passo di Riva e di piazza San Pio X a Vivaro. Terminata la prima fase di pulizia i gruppi, coordinati da Pro loco e Pro Povolaro, sindaco, giunta, consiglieri, l'associazione Dream Five e affiancati da tanti cittadini, si sono spostati anche nelle vie Boccaccio, Santa Chiara e Salvetti Colpi per ultimare la raccolta. «Occasioni come questa possono aiutare nel processo di sensibilizzazione ai temi ambientali, soprattutto se sono presenti i ragazzi», considera il sindaco Giusy Armiletti. «È chiaro che a nessuno fa piacere raccogliere i rifiuti e pulire aree sporcate da altri. Sarebbe più facile lasciare tutto così com'è, aspettando che siano gli operai comunali che tanto "li paghiamo noi con le nostre tasse". Ma non è con questo approccio, senza agire in prima persona, che possiamo migliorare le cose». «Io continuo a confidare nel fatto che il bello genera il bene - conclude -. Un concetto che può partire anche da un parco pulito e vivibile».La pulizia, cominciata in tutte le zone alle 9.30, si è conclusa alle 11.30 con l'installazione di alcuni cartelli sopra ai cestini per promuoverne l'uso ed evitare che vengano abbandonati rifiuti a terra o sulle panchine.

Tagged under: ambiente

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.