Trova e restituisce un portafoglio con oltre mille euro

L'altra notte al distributore TotalErg di via della Repubblica
Un 21enne l'ha rinvenuto in una stazione di servizio mentre faceva benzina e l'ha consegnato ai carabinieri
A perderlo era stato un imprenditore residente in zona

Si ferma per fare benzina e trova un portafoglio con 1.225 euro in contanti. Una bella somma che, visto il difficile periodo economico nel quale si trovano a vivere i giovani, avrebbe potuto fare davvero gola a molti. Sarebbe stato facile intascare quel denaro e magari utilizzarlo per pagarsi l'università o un viaggio con la fidanzata. Ma non è successo. Ecco perché quello che dovrebbe essere un comune gesto di responsabilità, non solo nei confronti della comunità ma anche della propria coscienza, acquista oggi ancora più rilevanza. Il 21enne Riccardo Ballardin residente in via Deledda a Povolaro di Dueville, infatti, non ci ha pensato un attimo a fare la cosa giusta e così, dopo essere risalito in auto, si è immediatamente recato alla tenenza di Dueville per consegnare nelle mani dei carabinieri il portafoglio appena trovato. Una vicenda di grande senso civico che si è conclusa nel migliore dei modi perché gli uomini dell'Arma hanno rintracciato in brevissimo tempo il proprietario, l'imprenditore Paolo Cazzola residente in via Fusinato sempre a Dueville che, raggiunta la caserma, ha ringraziato di cuore il giovane. È quanto avvenuto nella notte tra sabato e domenica scorsi quando un giovane di Dueville raggiunta l'area del distributore di benzina della TotalErg di via della Repubblica in paese ha rinvenuto a terra un portafoglio. Dopo averlo raccolto, ha constatato che non conteneva solo i documenti personali del proprietario, varie carte di credito e bancomat, ma anche una somma consistente di denaro, oltre mille euro in contanti. Il 21enne, dopo essersi reso conto dell'ingente quantitativo monetario, ha immediatamente deciso di recarsi dai carabinieri nella speranza che potessero ritrovare a chi apparteneva. Ai militari dell'Arma sono bastati pochi accertamenti, grazie all'identità del proprietario scoperta dai documenti, per riuscire a identificare e avvisare chi poco prima aveva perso il portafoglio. L'imprenditore di Dueville, che non aveva ancora presentato denuncia di smarrimento, è tornato in possesso di quanto aveva perso. Una volta in caserma ha dimostrato la sua riconoscenza al giovane che si è reso protagonista di un grande senso di civiltà. Sì perché forse, senza di lui, il proprietario avrebbe perso tutto quanto.

Tagged under: onestà

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.