Tir contro furgone

DUEVILLE. È accaduto nella mattinata di ieri

Due persone ferite e traffico nel caos
All´incrocio semaforico di Passo di Riva. Viabilità in tilt tornata alla normalità dopo l´intervento dei vigili

Traffico bloccato con mezzi incolonnati per centinaia di metri e due feriti: questo è il bilancio dell´incidente che ieri mattina ha paralizzato la strada provinciale Marosticana nel tratto tra Dueville e Sandrigo. Teatro dello scontro tra un furgone e un tir è stato l´incrocio semaforico tra la Sp 248 e via De Gasperi a Passo di Riva, intersezione che da qualche giorno ha i semafori lampeggianti a causa di un guasto. Un problema che sta creando alcuni disagi alla circolazione, soprattutto per le vetture che da Dueville e da Lupia di Sandrigo devono attraversare la provinciale.
Ieri alle 10 un furgone condotto da M.V., residente a Breganze e con a bordo un collega muratore, ha impegnato l´incrocio mentre da Sandrigo stava giungendo un autoarticolato con targa ceca guidato dallo slovacco C.K.. Dalle ricostruzione degli agenti del consorzio di polizia locale Nordest Vicentino, l´impatto tra la motrice del mezzo pesante e il fianco sinistro del furgone non è stato violento. Nonostante ciò, l´impatto ha provocato ferite alla testa di entrambi i muratori che sono stati trasportati da alcuni colleghi al pronto soccorso di Santorso. Le loro condizioni non sarebbero gravi. Con i veicoli di traverso, il traffico si è paralizzato e in pochi minuti la colonna ha superato i due chilometri. Solo l´intervento di una pattuglia della polizia locale, in quel momento di passaggio, ha permesso tramite la rimozione dei mezzi che il traffico congestionato tornasse alla normalità dopo meno di un quarto d´ora. Al vaglio dei vigili le responsabilità nell´accaduto: oltre alla mancata precedenza del furgone gli agenti stanno valutando se la visuale dell´autista del tir sia stata limitata dai molti oggetti presenti sul cruscotto dietro al parabrezza. M.B.

Tagged under: incidenti

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.