Anno 2016

Gli articoli de' Il Giornale di Vicenza del 2016 che riguardano Dueville.
Per leggere gli articoli degli anni precedenti il 2014 vai in archivio cliccando qui>>>

Illustrati on line i vantaggi dell'energia

  • Categoria: Anno 2016
  • Visite: 439

Può essere sufficiente un migliore utilizzo dell'energia per risparmiare. In termini burocratesi si chiama "efficientamento energetico". Il Comune di Dueville ne illustra i vantaggi attraverso un servizio on line. Da poche settimane ha attivato un nuovo servizio d'informazione per i cittadini: con lo Sportello Energia verranno presentati gli incentivi economici disponibili a livello nazionale locale legati a questo settore, oltre alle buone norme da seguire per risparmiare in campo energetico. Questo servizio rientra tra le attività previste per l'attuazione del Piano d'azione per l'energia sostenibile definito dal Comune a seguito dell'adesione al Patto dei sindaci. Lo sportello fornirà informazioni sulle tecnologie ad oggi esistenti in materia di risparmio energetico e fonti rinnovabili, sugli strumenti di finanziamento disponibili, oltre a sensibilizzare sul tema. Il servizio online è rivolto alle famiglie, agli amministratori condominiali, alle piccole e medie imprese, agli artigiani e agli operatori commerciali. Per avere maggiori informazioni sull'argomento è possibile consultare la sezione dedicata nel sito internet del Comune dove sarà presente un modulo da compilare per le richieste.

Ora la solidarietà canta con il Microfonino d'oro

  • Categoria: Anno 2016
  • Visite: 469

DUEVILLE/2. Successo per l'esibizione di bambini dai 3 agli 11 anni

Concorso giovanile con raccolta fondi per i bisognosi

Un pubblico di oltre 1.500 persone ha accolto con grande calore i 35 bambini che hanno cantato lo scorso fine settimana per l'ottava edizione del "Microfonino d'oro", a Dueville. Si è svolta tra la sera di sabato e il tardo pomeriggio di domenica la manifestazione canora dedicata alle canzoni per l'infanzia durante la quale, ogni anno, vengono raccolti fondi da destinare ai bambini delle famiglie maggiormente in difficoltà economiche del paese.L'appuntamento ha preso il via alle 20.30 di sabato nel palasport di Dueville, per poi riprendere alle 17 di domenica: nell'arco delle due giornate i giovani cantanti, dai tre agli undici anni, hanno proposto quindici canzoni, riprese dalle diverse edizioni del festival dedicato ai più piccoli "Zecchino d'oro".«È stata un'edizione fantastica, registriamo un'affluenza di pubblico in costante crescita, anno dopo anno - ha affermato Cristina Caregaro, una degli organizzatori del mini festival di Dueville -. Durante la manifestazione abbiamo raccolto le offerte che a gennaio verranno consegnate ai servizi sociali del Comune, per aiutare le famiglie in difficoltà del paese in cui sono presenti bambini». Oltre al coro, durante la manifestazione si è esibito anche il gruppo Studio Danza Asd, proponendo balli e coreografie. L'appuntamento è stato ideato dalla presidente dell'associazione "Microfonino d'oro" Marisa Muraro, con la direzione artistica della maestra di canto Germana Sonda. Si è trattato di un evento che ha coinvolto i giovanissimi cantanti e le loro famiglie in un momento di condivisione, suscitando una grande emozione anche fra il pubblico.

Crollano le nascite, chiudono le scuole

  • Categoria: Anno 2016
  • Visite: 410

DUEVILLE/1. L'irreversibile calo demografico ha costretto a fare delle scelte , comunicate ai cittadini con una lettera di sindaco e dirigente

Quest'anno nati 100 bimbi contro i 137 del 1990
La Pezzani di Passo di Riva terminerà a giugno
Alla Fogazzaro non partirà la prima a settembre

La scuola primaria "Pezzani" di Passo di Riva, ma non partirà nemmeno la prima alla "Fogazzaro" di via IV Novembre. Lo hanno comunicato con una lettera ai cittadini il sindaco Giusy Armiletti e il dirigente scolastico dell'istituto comprensivo "Roncalli" Cosimo Basile, spiegando che non verranno accolte domande di iscrizione alla scuola del centro di Dueville realizzata nel 1915.«Ogni scuola deve avere per legge un numero minimo di iscritti. Purtroppo già da qualche anno c'è stata una riduzione di iscrizioni negli istituti di Dueville, per effetto del calo demografico», spiegano sindaco e preside. «Tale riduzione ha creato difficoltà organizzative e gestionali: in alcuni casi non ha reso possibile il raggiungimento del numero minimo di iscritti per avviare la prima e in altri ha comportato l'accorpamento di classi ad anno scolastico già avviato». Situazioni che avrebbero influito negativamente sulla continuità didattica educativa dei ragazzi e creato difficoltà ai genitori, oltre ad aver generato una situazione di incertezza dal punto di vista della pianificazione dell'offerta formativa. Il calo demografico è confermato anche dai dati forniti dai servizi demografici comunali: se nel 1990 i nuovi nati sono stati 137, nel 2000 e nel 2010 sono scesi rispettivamente a 136 e 132, ma il crollo è avvenuto di recente e quest'anno le nascite sono state cento. Variabile, invece, il numero degli iscritti alle prime dell'istituto comprensivo "Roncalli": nel 2010/11 erano 141, sono saliti a 157 nell'anno successivo per poi precipitare nel 2012/13 a 118. Nel 2013/14 sono stati 149 i bambini che hanno iniziato a frequentare le primarie a Dueville, scesi a 137 nel 2014/15, per poi crescere fino a 168 nel 2015/16 e tornare a 118 nell'anno scolastico corrente. «Per fronteggiare questa situazione, ormai irreversibile considerato il calo di natalità dell'ultimo triennio, l'amministrazione comunale ha attivato un tavolo di lavoro per definire un dimensionamento graduale e programmato del numero di plessi scolastici. «Il dimensionamento - spiega il dirigente - è un processo fondamentale per pianificare e attuare un sistema ottimale di organizzazione degli istituti scolastici, allo scopo di dare più stabilità agli organici, ma anche una più efficace programmazione degli investimenti sulle strutture e per la fornitura delle dotazioni strumentali alle singole scuole». «Il primo passo del progetto è stato la chiusura dal prossimo anno scolastico della "Pezzani" di Passo di Riva e contestualmente è stato stabilito di non accogliere iscrizioni alla "Fogazzaro" di Dueville. E in futuro anche nella "Pascoli" di Vivaro si potrebbe non raggiungere il numero minimo richiesto per l'attivazione della prima. Ci auguriamo che la situazione possa cambiare, e infatti nulla vieta che la scuola primaria "Fogazzaro" un domani possa riprendere ad accettare iscrizioni». Per sindaco e dirigente non sono state decisioni prese a cuor leggero. «Mai abbiamo pensato di chiudere scuole per ridurre i costi: sarebbe infatti tutto molto più semplice se si potesse continuare a tenerle tutte aperte», concludono. «Il criterio più importante preso in considerazione dal tavolo di lavoro è che venga garantita la continuità dei progetti e la stabilità delle classi nel tempo».

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.