Svelati gli importi Il nuovo centro costerà 3 milioni

DUEVILLE. Il primo stralcio toccherà il sagrato della chiesa e il "liston"

L'Amministrazione punta a finanziamenti europei
Opposizioni critiche: «Non c'è nel piano triennale»

La giunta di Dueville ha approvato il progetto preliminare relativo al primo stralcio dei lavori per la riqualificazione del centro. Sono stati anche resi noti gli importi degli interventi. Il quadro d'insieme, ovvero lo studio generale di tutta la risistemazione del centro presentato alle assemblee pubbliche di un mese fa, prevede opere per circa 3 milioni e 55 mila euro. Con la prima tranche, per il quale il Comune punta ad ottenere dei finanziamenti europei tramite un bando regionale, il preliminare indica una spesa di 1 milione di euro.Con lo stralcio iniziale, l'amministrazione comunale è anche andata a definire quale sarà la parte del centro che per prima verrà interessata dai lavori. Lo studio generale, infatti, ha incluso un'area che parte dalla scuola primaria "Fogazzaro" di via IV Novembre e arriva fino a via Arnaldi, viale della Stazione e il parco Baden Powell. «Dopo aver raccolto le segnalazioni dei cittadini - spiega il sindaco Giusy Armiletti - la giunta ha approvato il progetto preliminare del primo stralcio. Riguarderà il "liston" e il sagrato della chiesa, per i quali non sono pervenute osservazioni contrarie». Per il "liston", ovvero lo spazio pedonale antistante i negozi, si intende allargare il marciapiede esistente ad un massimo di 14 metri e con una media compresa tra i 7 e gli 11 metri. Verrà inoltre inserito un filare di alberi e ricavati posti auto per le soste brevi.Per quanto riguarda la chiesa, l'obbiettivo è di definire un sagrato nello spazio attualmente utilizzato come parcheggio, con siepi sagomate, piccoli alberi decorativi e panche in pietra. Si passerebbe poi dai 28 posti auto attuali a 21, distribuiti attorno all'area antistante l'edificio sacro. «I dettagli, che presenteremo in una nuova assemblea pubblica, verranno analizzati più precisamente nella fase definitiva e esecutiva del progetto, a cui dovremmo arrivare tra settembre e ottobre - precisa il primo cittadino -. Tutte le segnalazioni sono state lette con attenzione e valutate».«Inserendo alberi, siepi e panche non vorrei che si dividesse la chiesa dal resto della piazza, oltre a coprirne la facciata - afferma il consigliere di minoranza del M5S, Massimo Golzato -. Sul "liston" sono pienamente d'accordo, anche se sposterei i parcheggi sul lato opposto della strada, cioè verso il municipio. Infine mi chiedo, nel caso in cui per il primo stralcio dovessero arrivare i finanziamenti europei, dove la maggioranza andrà a recuperare i restanti due milioni di euro per ultimare l'opera». Una posizione condivisa dal consigliere Nicola Zaffaina, del gruppo di minoranza "Dueville Futura": «Perché a febbraio si parlava di un progetto da 800 mila euro e ora invece da 3 milioni di euro? Inoltre mi chiedo perché attualmente nel piano triennale delle opere pubbliche non sia previsto un centesimo per questi interventi sulla piazza. Bisogna infine considerare che i lavori del "liston" comporteranno una modifica sostanziale della circolazione». «Tutto è subordinato ai finanziamenti europei e regionali - conclude il sindaco -. Questo studio è una linea guida per i prossimi vent'anni. Ecco perché prevede un investimento di 3 milioni di euro».

Tagged under: piazza monza

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.