Sorpresa di Covatta «I diritti dei bimbi non sono privilegi»

DUEVILLE. Era reduce da uno spettacolo ospitato la sera prima in paese

All'inaugurazione del parco giochi di via degli Alpini un fuori programma d'eccezione con il comico attore  che è testimonial di organizzazioni a tutela dell'infanzia

«I diritti dei bambini non sono e non devono essere privilegi: non dobbiamo mai confondere gli uni con gli altri». Il programma dell'intitolazione del parco giochi di viale degli Alpini a Dueville, ieri mattina,

prevedeva gli interventi di autorità locali e di rappresentanti del mondo sociale della zona, ma non certo quello di Giobbe Covatta. Con un breve e inaspettato intervento il comico e attore napoletano, già testimonial per organizzazioni impegnate nella tutela dei bambini come African Medical and Research Foundation e Save The Children, ha evidenziato la necessità di tutelare i diritti dei minori. Covatta venerdì sera è salito sul palco del teatro Busnelli per presentare lo spettacolo "La Divina Commediola", dedicato proprio ai diritti dei bambini, davanti a oltre 400 persone. Ieri prima di ripartire, ha fatto una sorpresa a tutti partecipando, fuori programma, all'intitolazione del "Parco diritti dei bambini". È stato l'ospite speciale dell'inaugurazione organizzata dal Comune nell'ambito dell'iniziativa "Via dei diritti dei bambini" proposta dal tavolo regionale "Un welfare per i minori". La cerimonia si è svolta in mezzo alle nuove giostrine, tra le quali una accessibile anche ai bambini con disabilità, installate nel polmone verde che affianca la scuola primaria "Don Milani". «Con questa iniziativa chiediamo il diritto al gioco per i bambini», ha spiegato il consigliere comunale Erica Bortolami. « Intitoliamo questa grande area verde ai diritti dei bambini e simbolicamente lo facciamo per tutti i parchi giochi del Comune - ha aggiunto il sindaco Giusy Armiletti - Abbiamo voluto installare una giostra speciale dove potranno salire anche i bambini costretti a muoversi in carrozzina. Ringrazio per la presenza Giobbe Covatta che, fino a due giorni fa, si trovava in Uganda per seguire un progetto umanitario». Durante l'intitolazione è intervenuta anche Valentina Poscolere, sindaco del Consiglio dei ragazzi di Dueville che ha affermato: «Tutti i bambini nel mondo sono uguali e hanno gli stessi diritti». Scoperta la targa con il nuovo nome del parco, decine di bimbi presenti all'evento hanno continuato a giocare sulle nuove giostrine per il resto della mattinata.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.