Sorpresa a Sarcedo, Tessaro batte Del Buono

CORSA CAMPESTRE. Nella prima prova del campionato provinciale Csi la numero uno del mezzofondo italiano si arrende alla rivale e al terreno pesante per la pioggia

Trionfo per la squadra di Dueville, campione uscente, con quasi 300 punti sul Creazzo. Oltre 500 gli atleti alla partenza

SARCEDO
Si è svolta la prima prova del campionato provinciale CSI di corsa campestre 2014/2015. Località nuova per il cross CSI, lo splendido parco di Villa Ca´ Dotta a Sarcedo.
L´Atletica Dueville, società campione uscente, è partita anche in questa stagione con il piede giusto rafforzata dall´innesto di nuovi atleti a livello giovanile e dal rientro di altri nelle categorie amatoriali.
Temperatura e giornata perfetta ma la pioggia degli ultimi giorni ha reso particolarmente impegnativo ed insidioso il percorso gara e le variazioni di tracciato e le pendenze lo hanno reso ancor più difficile. Il troppo fango e le difficoltà del percorso hanno così consigliato agli organizzatori una riduzione delle distanze in alcune gare.
Prima gara e già Dueville fa la voce grossa tra gli amatori con Claudio Bagnara e Giovanni Bidese subito davanti nel cross lungo maschile e per entrambi il primo posto nelle rispettive categorie con conseguente massimo bottino per la società duevillese. La fatica si legge sul volto di molti atleti per i continui saliscendi ed il fango.
Dopo un lunghissimo stop Cristiano Zanuso, buon velocista degli anni ´90, ha scelto il cross di Sarcedo per il suo rientro agonistico ma all´arrivo eloquente il suo gesto per una scelta poco fortunata.
Nelle categorie assolute femminili (junior, senior e amatori) entra in gara nientemeno che la numero uno italiana del mezzofondo, la non ancora ventenne Federica Del Buono, atleta di punta nella nazionale femminile in forza al gruppo forestale, ed a Sarcedo in maglia della società Union Creazzo.
L´epilogo della gara però lascia alquanto sorpresi perché Gloria Tessaro, asso nella manica del Dueville, resta incollata alla più quotata rivale per poi cambiare ritmo nella salita conclusiva ed andare a vincere autoritariamente. Commenti scherzosi dalla tribuna con la Tessaro in azzurro al posto della Del Buono. In realtà la Del Buono soffre terribilmente il terreno pesante e non riesce a correre su ritmi apprezzabili, lei che sui 3 km vanta 9´ netti.
Che il cross del CSI sia un bacino straordinario per l´atletica vicentina si evince dalle categorie giovanili con non meno di 50 atleti per ogni prova. Sfilza di maglie gialle nelle esordienti, gara dominata da Emily Faccin con ben 6 compagne di società sulla sua scia. Tiratissima ed agonisticamente assai coinvolgente la sfida tra i cadetti con il valdagnese Francesco Barattini che ha avuto la meglio su Sean Rampazzo del Creazzo.
Di Valdagno anche i vincitori tra i ragazzi con Andrea Zamperetti e negli allievi per merito di Mirko Cocco a riprova di un vivaio assai fertile. La Valchiampo, tornata sul podio provinciale dopo lunga assenza, ha avuto in Andrea Zordan, dominatore della prova clou dei seniores, il proprio trascinatore.
L´ultima gara della giornata, per consuetudine il cross corto master amatori maschile, ha suggellato la superiorità del Dueville con ben sette atleti duevillesi nei primi undici.
La gara d´esordio di Sarcedo ottimamente organizzata da Comune e società atletica Sarcedo in collaborazione con la Polisportiva Montecchio Precalcino, ha fatto registrare la partecipazione di oltre 500 atleti.
Trionfo per il Dueville che con 1317 punti totalizzati si è assicurato il trofeo messo in palio dagli organizzatori dell´Atletica Sarcedo e dalla Polisportiva Montecchio Precalcino, con un margine notevole di quasi 300 punti di distacco sugli storici rivali dell´Union Creazzo.
Il campionato procede senza sosta e il prossimo appuntamento è già per domenica prossima per il primo appuntamento regionale di Nevegal in provincia di Belluno.

Tagged under: corsa

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.