Sonorità elettriche al Giardino Magico

MUSICA. Domani sera dalle 21 sarà protagonista della performance il collettivo veneziano che è tutto al femminile

Tra le fondatrici Jahann Merrich «Anteprima di un lavoro di ricerca»

Una serata dedicata alle sonorità elettroniche, quella di domani al Busnelli Giardino Magico, ore 21. Un evento a ingresso gratuito che ha per protagonista Electronicgirls, etichetta discografica veneziana votata interamente al femminile. Electronicgirls nasce nel 2010 dall'incontro tra alcune compositrici di musica elettronica ed elettroacustica: l'attività prende avvio sotto forma di collettivo dedicato alla trasmissione della storia della musica elettronica al femminile. Da allora le "Ragazze Elettroniche" si sono esibite in Italia e all'estero, hanno ideato musiche per teatro, situazioni performative e artistiche. Tra i membri fondatori va menzionata Johann Merrich, musicista che, a una nutrita attività discografica, ha all'attivo un libro assai consigliato per gli amanti del genere, "Le pioniere della musica elettronica". Johann, cosa succede domani?Porteremo la sperimentazione elettronica a Dueville. Sarà la piccola anteprima di un nuovo lavoro di ricerca realizzato da me, dalla compositrice serba e inventrice dello strumento "Velicon" Jasna Velickovic, dalla compositrice elettroacustica francese Kalalunatic, Aldo Aliprandi e Alessandra Trevisan. Questa composizione utilizza come tema principale i dati del riscaldamento globale e sarà prodotta durante una breve residenza al Padiglione Francia della Biennale di Venezia. Come si è avvicinata al mondo maschile dell'elettronica?Mio fratello, costruttore e restauratore di sintetizzatori, mi ha fatto conoscere questo mondo. Sulla fine degli Anni '90 molti nostri amici avevano iniziato le loro sperimentazioni, era quindi una pratica abbastanza comune. Quali sono le caratteristiche della sua proposta sonora?Da qualche anno impiego le sonorità elettroniche per portare attenzione su particolari temi ambientali. Dal 2012 ho cominciato a scrivere lavori per ensemble elettronici, dai cinque agli 11 elementi, utilizzando la Musica Intuitiva di Karlheinz Stockhausen e i principi del Deep Listening di Pauline Oliveros. Dopo il successo de "Le pioniere della musica elettronica" sta lavorando a un nuovo libro?Sto scrivendo la seconda edizione delle "Pioniere". Sarà un libro più completo e rigoroso, anche se non perderà il suo piglio informale. Rimane poi in cantiere un libro sulla storia dei synth prodotti dalla EMS.

Tagged under: Busnelli

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.