Logo

Sfiorati da auto e Tir - Così ci scappa il morto

DUEVILLE. Pericoli nel tratto in prossimità di dodici attività commerciali e del casello della A3

Allarme di negozianti e residenti lungo la Marosticana: « Necessario un attraversamento illuminato per garantire sicurezza ai pedoni»

Un attraversamento pedonale ben illuminato per garantire un passaggio sicuro ai pedoni: lo chiedono i titolari delle attività commerciali di Passo di Riva che affiancano la Sp 248 tra via Monte Cengio e via San Marco. «In questo punto della Marosticana le persone attraversano dove non ci sono strisce pedonali - spiega Marco Lucato, titolare del negozio OtticaLab - Più di qualche pedone se l'è vista brutta, soprattutto verso sera quando c'è poca visibilità considerando che alcuni lampioni non funzionano. Da un anno e mezzo sollecito il Comune affinché risolva la situazione: bisogna agire prima che ci scappi il morto perché spesso la gente attraversa correndo per schivare auto e Tir». In questo tratto della Marosticana ci sono già due attraversamenti pedonali: uno semaforico all'incrocio con via De Gasperi e uno, arrivando da Vicenza, poco dopo la farmacia comunale. Quest'ultimo dista meno di cento metri dall'area in questione e non viene utilizzato, come dovrebbe, da chi vuole passare da un lato all'altro. Per i commercianti della zona, dunque, è necessario realizzare un terzo passaggio pedonale illuminato tra i civici 220 e 236. «In questo punto ogni giorno oltre cento persone attraversano senza utilizzare le strisce pedonali - afferma Claudio Liotto, titolare della pasticceria Stra - D'estate la siepe che costeggia la strada cresce troppo e gli automobilisti faticano ad avere la visuale libera al momento dell'immissione nella provinciale». «C'è l'esigenza di un attraversamento illuminato e forse anche di rialzarlo sopra ad un dosso - aggiunge Lino Bresolin proprietario di Euroufficio - Di media si verificano tre o quattro incidenti l'anno, soprattutto tamponamenti. Inoltre durante le ore di punta il traffico è intenso, mentre quando la strada è libera i veicoli corrono». «Le persone che aspettano minuti prima di riuscire ad attraversare in quel punto. Se non usano i passaggi pedonali più a nord allora forse è necessario metterne uno anche in questa zona», commenta Roberta Garzon, titolare del Primo Mattino. «Oltre alle strisce sarebbe necessario sistemare anche i punti luce: quattro lampioni sui sei non funzionano», evidenzia Giampaolo Zorzo del Ki Fashion Group. «Le strisce pedonali garantirebbero maggiore sicurezza», conclude Federica Stella del negozio Vanity.

Tagged under: passo di riva viabilità
Democratici per Dueville © - All rights reserved.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.