Ruba in negozio e tenta di investire le guardie: a patti

DUEVILLE. Un episodio movimentato

Il furto al market, poi la retro in auto per cercare di fuggire via

Era stata fermata mentre tentava di allontanarsi dall'Aliper di Dueville dopo avere portato via dagli scaffali una bottiglia di shampoo, quattro scatole di cibo per cani e alcuni stracci per pulire. Miledi Vidale, 52 anni, residente a Mirabella di Breganze, in via San Valentino, dopo essere stata invitata negli uffici della direzione del supermercato per restituire la merce era andata in escandenscenze cominciando a urlare e, al contempo, a spingere gli addetti alla sicurezza per garantirsi la fuga e portare via quanto rubato. Non solo, perché nel suo intento, una volta arrivata in auto, la 52enne ha pure tentato di investire uno dei vigilantes.Per la rapina e il tentato investimento, l'imputata, assistita dall'avvocato Elena Tolio, ha patteggiato un anno e una multa di mille euro.L'inchiesta, aperta dopo l'arresto della Vidale, era stata istruita dal pubblico ministero Serena Chimichi. L'episodio è avvenuto a metà novembre di due anni fa.Per tentare di impedire alla ladra di fuggire, sono intervenuti tre addetti alla sicurezza del supermercato.Uno di loro si era messo proprio dietro alla sua macchina per impedirle di scappare via, ma lei, con un'improvvisa manovra di retro marcia aveva provato a investirlo. E la stessa cosa aveva fatto con l'altro vigilante che a quel punto aveva tentato di sbarrarle la strada mettendosi di fronte all'autovettura. E anche in quel momento, solo il repentino scarto della guardia ha evitato che la malvivente lo centrasse investendolo.Quel giorno, dopo essere stata pizzicata con le mani nel sacco, l'imputata era diventata una vera e propria furia che non voleva mollare la refurtiva. Qualche prodotto per la casa (più il mangiare per i cani) del valore complessivo di una manciata di euro.

Tagged under: furti processo

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.