Risparmia sul gas - E il Comune taglia subito l´Irpef

DUEVILLE. Annunciata una riduzione dello 0.2 per cento sul 2013

Possibili anche riduzioni delle imposte sulla seconda casa ma si attendono ancora le indicazioni del Governo

Al lavoro in questi giorni per chiudere il bilancio di previsione, Carollo aggiunge: «Siamo riusciti a ridurre la pressione fiscale grazie al buon esito dell´“operazione gas”. Per effetto del decreto legislativo che l´anno scorso ci ha permesso di pagare in un´unica tranche i tre milioni e mezzo stimati conme valore della rete all´ex gestore, il pagamento è stato riconosciuto al di fuori del patto di stabilità, e quindi non dovrà essere protratto nel corso di questo e del prossimo anno. Avere maggiore liquidità ci ha permesso di abbassare le tasse, come avevamo promesso l´anno scorso».
Oltre all´Irpef, si prospetta anche qualche ritocco alla tassa su seconde case, fabbricati e attività commerciali. «Stiamo valutando se abbassare l´imposta dallo 0,93 per cento attuale, allo 0,91 o addirittura allo 0,9 - precisa Carollo - naturalmente il “se” è d´obbligo perché prima dobbiamo capire come il Governo intende chiudere il capitolo Tasi. Se lasceranno la gestione delle esenzioni dalla tassa nelle mani dei Comuni faremo la riduzione, se invece prevederanno già da Roma una fascia protetta, dovremo rifare i nostri calcoli».
Per Carollo questa considerazione non includerebbe anche l´Irpef. L´assessore, infatti, è sicuro di poterla abbassare, salvo uno stravolgimento delle direttive governative e, di conseguenza, dei piani comunali. «Noi, praticamente, abbiamo tutto pronto per proporre al consiglio comunale il bilancio previsionale. Stiamo solo aspettando il via libera da Roma per poter procedere. In ogni caso, penso che per fine febbraio riusciremo a portare la delibera in aula consiliare».
Nella riduzione delle tasse avrebbero fatto testo anche i 700 mila euro versati ogni anno nelle casse del Comune dall´attuale gestore della rete gas. «Queste entrate vanno a confermare la buona riuscita dell´operazione, che ci ha permesso di mantenere le imposte invariate fino al 2012, quando abbiamo dovuto aumentarle per rispettare il patto di stabilità. Ora però, sempre grazie a questi soldi, potremo ridurre il peso fiscale».

Tagged under: gas tasse

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.