RAMPUSSOLO SUPERSTAR

IL PRODOTTO. Una rassegna a Villaga celebra l´ortaggio invernale
Una radice croccante che può essere condimento nelle fettuccine e si accompagna al salame grigliato assieme al lardo, ma può diventare anche un dolce

Il raperonzolo deve la sua notorietà alla omonima favola dei fratelli Grimm, che sicuramente tutti i bambini almeno una volta si sono sentiti raccontare. Ma il raperonzolo diventa “rampussolo” quando se ne deve esaltare la croccante radice dal delicato gusto di nocciola. Questa pianta, della famiglia delle campanule, è fra le prime a germogliare ancora fuori dalla primavera, nei freddi mesi di gennaio e febbraio. E proprio in questi mesi, quest´erba spontanea venerdì 24 diventa la protagonista di una rassegna enogastronomica giunta alla quarta edizione e organizzata a Villaga da Comune e ristoratori Confcommercio, con il patrocinio della Pro Loco e della Provincia, che lo presenta in molte varianti. “Questa non è una pianta facile da portare in tavola, perché richiede molto tempo per la preparazione - commenta il sindaco di Villaga, Eugenio Gonzato - ma grazie all´impegno di produttori e ristoratori, il “rampussolo di Villaga” è diventato un po´ il simbolo del nostro territorio.”
Nei prossimi due mesi la radice sarà nel menu nei ristoranti del paese per accontentare tutti coloro che vorranno gustarla. Anche alcune aziende agricole della zona hanno cominciato a coltivarlo con ottimi risultati, tanto che “le superfici coltivate sono raddoppiate rispetto allo scorso anno e il prodotto conserva totalmente le caratteristiche di quello spontaneo” come conferma Giovanni Frison, assessore del Comune e produttore.
La tavola attende il “rampussolo” con preparazioni classiche: “Ogni anno nella rassegna di Villaga - ricorda Walter Donello, ristoratore e presidente della delegazione Confcommercio di Villaga - cerchiamo tuttavia di studiare nuovi modi di proporlo”. L´esordio è in calendario venerdì 24 alla trattoria Sabrina di Villaga: il menu ha in programma fettuccine al “rampussolo” e salame ai ferri con “rampussoli” conditi con lardo e aceto. Antipasti al rampussolo per i clienti di venerdì 31 alla pizzeria-trattoria all´Alpino di Pozzolo di Villaga, dove gli abbinamenti con prosciutto di cinghiale, uova strapazzate o lardo di colonnata, stuzzicheranno senz´altro l´appetito. Sempre a Pozzolo, venerdì 7 febbraio è la volta della trattoria Berica per una cena che prevede caciottina e mostarda di “rampussoli”, frittelle di riso e “rampussoli”, crespella e ravizze in crema e “rampussoli” in insalata per accompagnare un ricco spiedo. Per dessert saranno una vera sorpresa i bignè ripieni di marmellata di “rampussoli” e salame dolce con “rampussoli” canditi, nocciole cioccolato. Venerdì 21 febbraio, serata al Barbagianni di Toara di Villaga, con crespelle ai “rampussoli”, tastasale e crema di radicchio, seguite da maiale alle nocciole con crema di “rampussoli”. Si termina con una insolita torta di grano saraceno con “rampussoli” dolci e frutti di bosco.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.