Previsto l'abbattimento dei tigli - Ambientalisti sul piede di guerra

DUEVILLE. L'intervento riguarda una zona di via IV Novembre e altre aree del territorio comunale

Il sindaco: «I cinque alberi malati saranno sostituiti con nuove piante»

Malumore in paese per l'abbattimento dei 5 tigli iniziato in via IV Novembre. Un intervento necessario, a detta del Comune, in quanto le radici in alcuni punti hanno provocato il sollevamento dei marciapiedi e dei profili in tracheite delle aiuole. Ma l'associazione di promozione culturale e ambientale "Dueville più verde" chiede al sindaco Giusy Armiletti «se l'abbattimento di questi alberi e di quelli nel piazzale della scuola media fosse indispensabile o non si potesse trovare una soluzione per salvarli. Negli ultimi anni si è spesso ricorsi alla soppressione di piante, anche di notevole pregio, come la bellissima olea fragrans nel giardino della primaria Fogazzaro. Nei recenti interventi urbanistici, dalla ciclabile di via Milano alla sistemazione dei parchi, raramente è stata prevista la piantumazione di nuovi alberi o la sostituzione dei mancanti, fatta eccezione per la pista di viale Vicenza dove, su sollecitazione dei cittadini, è stato cambiato il progetto originario che prevedeva l'abbattimento di tutti i platani rimasti». «I cinque tigli, con alcuni esemplari che manifestavano nei rami più alti evidenti segni di carie del legno e in uno anche nelle radici, verranno sostituiti da cinque querce alte minimo 4 metri e con una circonferenza del tronco di almeno 20 centimetri - replica il sindaco - In sostituzione degli alberi abbattuti nell'aiuola all'ingresso del Comprensivo Roncalli, verranno piantati due aceri platanoidi con le stesse misure minime. Il Comune disporrà lungo il tratto della nuova pista ciclopedonale Vivaro-Dueville in viale Vicenza, 75 querce piramidali con le stesse dimensioni».

Tagged under: ambiente

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.