Porte aperte al parco delle sorgenti

DUEVILLE.. Ieri Acque Vicentine e Alto Vicentino Servizi hanno preso in gestione l'area firmando una convenzione con la Provincia e i Comuni

Al via visite guidate ogni domenica per scoprire un'oasi popolata da pesci e uccelli di specie protette

Acque Vicentine e Alto Vicentino Servizi hanno ufficialmente preso in gestione il parco "Le Sorgenti del Bosco". Ieri Angelo Guzzo e Giovanni Cattelan, presidenti dei due gestori del servizio idrico integrato, hanno sottoscritto la convenzione firmata anche dal presidente della Provincia Achille Variati e dai sindaci di Dueville, Villaverla e Caldogno, rispettivamente Giusy Armiletti, Ruggero Gonzo e Nicola Ferronato. Cerimonia nel centro didattico all'ingresso dell'area ampia oltre 20 ettari di proprietà dell'ente provinciale, la cui riqualificazione iniziata nel 2011 e costata oltre 1,2 milioni è stata finanziata dal programma europeo Life, dalle tre Amministrazioni comunali e dalla Provincia. «Un iter lungo, con criticità, che oggi arriva alla conclusione: ora lo slogan è "Educare all'ambiente e amarlo - ha dichiarato Variati - Per decenni le falde sono state rovinate e il nostro territorio violentato per il mero sviluppo economico. In luoghi come questo i giovani impareranno a rispettare l'ambiente». «Come gestori del servizio idrico integrato oggi proviamo a fare un passo in più ovvero occuparci di un luogo in cui l'acqua è un elemento fondamentale», ha spiegato Cattelan di Avs. «Quest'area sarà una risorsa didattica, ma anche orientata verso un turismo sostenibile», ha aggiunto Guzzo. Presenti alla firma i rappresentanti del Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta, Veneto Agricoltura e Bacino di Pesca Zona B oltre ai Pescatori associati Bacchiglione Astichello Tesina e all'Associazione Pesca sportiva Vicenza Spinning. «La convenzione è la migliore che si potesse auspicare», ha evidenziato il sindaco Armiletti, mentre per quello calidonense Ferronato «serve riflettere sull'evoluzione del parco pensando anche alle grandi aree verdi del centro idrico di Novoledo e del bacino di laminazione di Caldogno, senza dimenticare il progetto della ciclabile lungo il Bacchiglione». «Un'oasi al centro di tre paesi che i volontari hanno mantenuto in ottimo stato e che sta attirando anche l'attenzione di investitori», ha concluso il sindaco di Villaverla, Gonzo. Sono state molte le specie particolarmente protette che negli anni hanno nuovamente popolato "Le Sorgenti del Bosco": elevata presenza di picchi rossi maggiori e verdi, garzette, nitticore e martin pescatore, pesci come ghiozzo, sanguinerola, scazzone e gamberi di fiume. Poi ci sono il museo e "l'hotel degli insetti". Per ora il parco è accessibile di domenica con visite guidate alle 10, 15 e 16.30. Le scuole possono prenotare le escursioni contattando la cooperativa Ecotopia.

Tagged under: bosco

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.