Piste ciclopedonali sul modello danese «Sono più sicure»

DUEVILLE. Esperimento, per ora, in via Corvo

Si è deciso di utilizzare il colore blu per delimitarle come si fa nel nord Europa «Così meno incidenti»

Via Corvo ora è più sicura. Negli scorsi giorni il Comune ha ultimato la realizzazione di una piattaforma rialzata e di un dosso, opere che obbligheranno gli automobilisti in transito a rallentare. «Via Corvo è percorsa ogni giorno da moltissime persone in bicicletta e a piedi, tra cui molti bambini», spiega l'assessore ai lavori pubblici Paolo Ronco. «Con l'intento di rallentare le auto in ingresso e in uscita dal centro del paese sono stati realizzati un incrocio rialzato all'intersezione con via della Pace e un dosso pedonale all'altezza di via Dal Molin. La sicurezza viene prima di tutto». Queste opere hanno avuto un costo complessivo di circa 8.600 euro. «Inoltre la pista ciclabile della via è stata colorata di blu. Il motivo non è estetico, ma riguarda sempre la sicurezza. Infatti, uno studio danese ha dimostrato che nelle ciclabili colorate di celeste il numero di incidenti che coinvolgono biciclette si è ridotto del 38 per cento e il numero di ciclisti morti o gravemente feriti è diminuito del 71 per cento. Perché non prendere spunto e provare anche a Dueville, dove finora le ciclabili sono state tinte di rosso, colore poco visibile di notte? Quella di via Corvo - conclude - è una sperimentazione che, se di successo, sarà estesa anche in altri tratti maggiormente a rischio».

Tagged under: piste ciclabili

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.