Piste ciclabili e pedibus per cinque Comuni

IL PROGETTO. Coinvolti Dueville, Quinto, Grisignano di Zocco e Torri

Un milione da Roma

Il ministero dell'Ambiente dà l'ok a "Mobilitate Vi"

L'obiettivo è sostenere i trasporti eco-compatibili

Un milione di euro tondo tondo. A tanto ammonta il contributo che arriverà da Roma per cofinanziare il progetto "Mobilitate-Vi", un piano di mobilità sostenibile che coinvolge il capoluogo, Dueville, Grisignano di Zocco, Quinto e Torri. Risultato pieno per il Comune, che su questo denaro puntava per realizzare, tra le altre cose, linee pedibus casa-scuola, una velostazione alla cittadella degli studi, incrementare la segnaletica sulle piste ciclabili. Insomma un ampio ventaglio di opere e iniziative all'insegna dell'abbattimento delle sorgenti di smog, grazie anche all'incentivazione di iniziative strutturali di mobilità per favorire gli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro. Il tutto con l'utilizzo di mezzi di trasporto a emissioni ridotte di gas serra. Il bacino complessivo interessato è di circa 150 mila persone. Intendiamoci: l'intero progetto costa oltre due milioni di euro, 2.847.500 per la precisione. Così se dal ministero giungerà circa un terzo del denaro, la cifra restante arriverà dalle casse dei Comuni interessati. Ossia 1.567.500 euro da Vicenza, 250 mila da Dueville, 30 mila da Grisignano.Va detto che gli amministratori faticano a nascondere la soddisfazione per il successo ottenuto. Come noto le amministrazioni comunali coinvolte (con Vicenza Comune capofila) hanno approfittato della possibilità offerta dal bando emanato dal ministero dell'Ambiente, "Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro": il piano "Mobilitate-Vi" si è classificato all'ottavo posto su oltre cento partecipanti.Al netto dell'impegno dei Comuni e di partners privati, al progetto hanno partecipato anche partners pubblici. La Provincia, per esempio, ma anche l'ex Ulss 6, Svt, l'Ufficio scolastico provinciale e le scuole più interessate nell'"evoluzione" della cittadella degli studi: Boscardin, Canova, Da Schio, Montagna, San Gaetano e Centro Edile Palladio. Insomma, si tratta una sorta di «unione fa la forza» che l'assessore alla Mobilità Antonio Dalla Pozza saluta come «un ulteriore tassello incardinato verso la direzione della redazione un Piano urbano di mobilità sostenibile». E con lui soddisfatti gli amministratori di Quinto, con il sindaco Renzo Segato; Dueville, con il sindaco Giusy Armiletti; Grisignano, con il sindaco Renzo Lotto e Torri, con l'assessore Federico Casarotto. Tutti, ieri a palazzo Trissino, hanno applaudito l'arrivo del milione di euro e alla realizzazione di "Mobilitate-Vi" .


Federico Murzio
Tagged under: piste ciclabili piedibus

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.