Per il furto all´ecocentro due condanne a sei mesi

Il furto all´ecocentro costa due condanne. Sono quelle inflitte dal giudice Rizzi ieri mattina in tribunale: sei mesi di reclusione e 400 euro di multa ciascuno per i cittadini marocchini Abdellah Chibani, 50 anni, residente a Mason in via Fosse (avv. Rizzato) e Said Malki, 28 anni, di Chiuppano, via Roma (avv. Sambugaro). La pena è stata sospesa per entrambi.
I due immigrati erano stati arrestati l´11 marzo di due anni fa per furto aggravato. Erano stati sorpresi mentre asportavano televisori e videoregistratori dall´ecocentro. Valore praticamente zero. Il furto era stato scoperto dalla polizia locale del consorzio Nordest Vicentino, intervenuta su segnalazione del sindaco Giuseppe Bertinazzi. I due stavano trafugando dei televisori dalla discarica, per rivenderli poi a 10 euro al pezzo. «Non è una novità: negli ultimi anni il centro di smistamento rifiuti di via Po, è stato letteralmente preso d´assalto», aveva dichiarato il primo cittadino duevillese. Arrivati in via Po a Passo di Riva, gli agenti si erano accorti della presenza di un furgone bianco, che copriva un varco nella recinzione dell´ecocentro. I due erano stati catturati in flagranza dopo aver tentato di nascondersi.

Tagged under: furti

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.