Logo

In treno come sardine

DISAGI. Giornata da dimenticare quella di ieri sulla linea Vicenza-Schio
E riparte la protesta
Viaggiatori stipati all´inverosimile, con bimbi seduti sulle alzate dei sedili. Il racconto dei pendolari

Giornata da dimenticare quella di ieri per i pendolari della tratta Schio-Vicenza, protagonisti di un viaggio da incubo.
Stipati come sardine, i viaggiatori, per la maggior parte studenti e lavoratori che si servono quotidianamente del treno, sono stati costretti a stringersi all´inverosimile, arrampicandosi sulle alzate dei sedili e addossandosi ai finestrini, con i controllori di Trenitalia impegnati a dirigere il traffico di passeggeri.
Una vicenda surreale, come testimonia un pendolare.

«Ad un certo punto era chiaro che non ci sarebbe stato più nessuno e allora i controllori, da fuori, hanno cominciato a battere sui vetri e a dare indicazioni alle persone su come e dove spostarsi per fare spazio a chi doveva ancora salire», racconta Denis Sella, che ogni giorno prende il treno a Schio per recarsi al lavoro a Vicenza. Le scene da terzo mondo si sono registrate infatti sul Minuetto delle 8 da Schio che, riempitosi già dopo la prima fermata alla stazione di Thiene, arrivato a Dueville ha rischiato davvero di collassare, come denunciano anche le tante foto inviate da alcuni passeggeri esasperati.
«Ho avuto la sfortuna di trovarmi a bordo del treno Schio- Vicenza e il servizio peggiora ogni giorno che passa – scrive Ana Cernov- forse a causa del Carnevale di Venezia infatti, c´era una marea di gente, tanto che a Dueville una scolaresca che stava aspettando di salire ha rischiato di rimanere a terra».
Disagi e rabbia da parte dei pendolari, che dopo la tegola dell´orario cadenzato, osteggiato da molti, si trovano a dover combattere ancora con treni sovraffollati e invivibili. «Purtroppo la causa principale è la disorganizzazione generale di Trenitalia, ma più che il Carnevale credo che i problemi nascano quando viene magari soppressa una corsa senza essere sostituita - commenta Federico Gitto dell´associazione “Ferrovie a Nordest” - costringendo i passeggeri a stiparsi in quella successiva, con le conseguenze che vediamo ogni giorno».

Tagged under: treno
Democratici per Dueville © - All rights reserved.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.