Nuovi tagli in vista ma il Consiglio congela le imposte

DUEVILLE. Via libera al bilancio di previsione

Sartori: «Dobbiamo far fronte a una riduzione di 178 mila euro»

Nessuna variazione sulle imposte: ecco cosa è emerso dall´ultima seduta del Consiglio comunale che nei giorni scorsi ha approvato il bilancio di previsione per l´anno 2015. «Le aliquote delle principali imposte sono rimaste ai livelli del 2014», ha confermato Augusto Sartori, assessore alle finanze. «Alla luce delle sistematiche imposizioni che lo Stato chiede ai piccoli e medi Comuni come il nostro, le tariffe che abbiamo applicato sono le più basse che il nostro bilancio possa permetterci per dare e offrire i servizi essenziali alla comunità di Dueville».
Nel dettaglio l´addizionale comunale Irpef rimane allo 0,6 per cento come resta invariata la Tasi allo 0,1 per cento per tutte le abitazioni principali di ogni categoria e per i fabbricati rurali ad uso strumentale. Per quanto riguarda l´Imu, l´aliquota delle abitazioni classificate come edifici di pregio rimane allo 0,4 per cento, mentre per tutti gli altri immobili resta fissata a 1,01 per cento. Per le aree edificabili e per i terreni agricoli la tariffa rimane allo 0,87 per cento. «A fine 2014 abbiamo dovuto ridurre ulteriormente di circa 48 mila euro le spese correnti, mentre quest´anno dobbiamo sostenere tagli per un importo totale di circa 178 mila euro», ha aggiunto Sartori. «Durante il 2015, inoltre, potrebbero verificarsi ulteriori riduzioni di trasferimenti. Il patto di stabilità, nonostante le continue voci di eliminazione, rimane sovrano nel limitare la possibilità di spesa dei Comuni».

Tagged under: tasse bilancio

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.