Non era lui l´autore degli atti vandalici

DUEVILLE. Giovane assolto in tribunale

Era finito a processo per gli atti vandalici; ma non ne era lui l´autore. Il giudice Bordoni ha assolto, per non aver commesso il fatto, il cittadino marocchino Said Khribech, 23 anni, residente a Dueville. Il giovane, assistito dall´avv. Leonardo Arnau, doveva rispondere di danneggiamento e di danni provocati da un incendio.
In base a quanto ricostruito, i fatti avvennero la notte del 14 aprile 2010 a Dueville. Agendo con Anna B., che aveva 16 anni, il giovane avrebbe appiccato il fuoco alla rete del cantiere edile della ditta Nicoletti srl di Torri di Quartesolo, che stava lavorando in località Pilastroni, lungo la Marosticana. Poco dopo i due avrebbero raggiunto la stazione di servizio Agip di Povolaro, di Mario Clavello; e lì avrebbero sversato una decina di litri di gasolio, sporcando tutta la struttura. All´esito del processo, l´imputato è risultato estraneo.

Tagged under: furti processo

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.