Mistero del buco «Un cedimento della fognatura »

DUEVILLE. Manutenzione dell'ufficio tecnico in via Astico Antico

Chiuso con l'asfalto ma si è ricreato il giorno dopo
Il Comune: «Problema imputabile allo spostamento di tubature sottostanti. Interverrà Acque Vicentine»

L'intervento per chiudere una buca nell'asfalto è durato una manciata di minuti; il risultato, sfortunatamente, appena poco di più. Cedimento improvviso lungo la strada a Povolaro di Dueville dove, in via Astico Antico, nelle vicinanze della scuola elementare, si è formata una buca che, nonostante gli interventi degli operai comunali, si è riaperta dopo poche ore dalla gettata di asfalto per rattopparla.Un crollo preoccupante, visto che è solo l'ultimo in ordine di tempo in una frazione, che «poggia le fondamenta sulla linea delle risorgive, in una zona dunque ricchissima di acqua nel sottosuolo», come spiega anche l'assessore ai lavori pubblici Paolo Ronco. «Proprio per i problemi relativi alla falda acquifera, che spesso intasa la rete fognaria, è in programma per i prossimi mesi un maxi progetto di separazione delle condotte - spiega - che verrà illustrato a fine luglio alla cittadinanza». Dunque, sono necessari controlli urgenti per evitare che si crei una possibile voragine. Il buco, formatasi nella corsia che da Passo di Riva conduce al centro di Povolaro, è stato notato da residenti e numerosi passanti. Era stato riempito tamponando il problema. Ma dopo appena un giorno dal rattoppo delle squadre comunali, si è riaperto: segno, questo, di una possibile assenza di sostegno da parte del sottosuolo in quel punto specifico. Dall'ufficio tecnico spiegano che, «più che la falda acquifera in sé, la causa della riapertura della buca sarebbe da imputare ad un cedimento delle tubature sottostanti. Per tale motivo, verrà richiesto un sopralluogo da parte di Acque Vicentine, titolare del progetto di separazione della rete fognaria, da effettuarsi al più presto». Anche il vicesindaco Davide Zorzo fa sapere che, in effetti, l'area, dove c'è il limite dei 30, è in continua manutenzione: «La strada non è messa bene e prossimamente andrà riasfaltata, per questo abbiamo posizionato un cartello di lavori in corso nel tratto interessato, per invitare i passanti a prestare attenzione. Al momento interveniamo volta per volta sulle buche, facendo uscire gli operai man mano che si verificano i problemi, come quello dell'altro giorno».

Tagged under: lavori pubblici

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.