Migliora la donna ustionata


Angelina Liccardo se la caverà. I medici sono fiduciosi

I medici sono fiduciosi, Angelina Liccardo guarirà. È la buona notizia arrivata ieri dal centro grandi ustionati di Padova dove la donna di 63 anni, coinvolta nell´incendio divampato in un condominio di otto appartamenti a Passo di Riva nella notte tra la Vigilia e Natale, attualmente è ricoverata. Le prime diagnosi indicano che Liccardo presenta il 17 per cento del corpo coperto da ustioni di secondo grado, in particolare sul volto, sulla schiena e sulle mani.

E proprio perché queste zone sono particolarmente sensibili al dolore, la donna è stata sedata per evitare la sofferenza. Ma ciò che più temevano i famigliari erano le lesioni e le bruciature ai polmoni, che dagli esami di ieri, invece, non sembrano essere danneggiati. Sempre i medici hanno comunicato alla famiglia che tra una settimana la paziente, ora intubata, potrà tornare a respirare autonomamente. Angelina Liccardo è rimasta coinvolta nel rogo che ha coinvolto una palazzina lungo la strada Marosticana: allo scoppio dell´incendio stava dormendo nell´appartamento del figlio, Giovanni Granata, dopo averlo raggiunto qualche ora prima per passare assieme le festività natalizie. La donna sarebbe svenuta per il troppo calore generato dalle fiamme, rimanendo per più di 20 minuti stesa al suolo tra il fumo e le alte temperature. I primi referti indicavano una situazione ben più grave di quello che è risultata essere. La 63enne è rimasta nel reparto di rianimazione del San Bortolo fino a venerdì quando è stata spostata a Padova dove l´hanno sottoposta a un intervento, ma non chirurgico. Ieri alla donna sono state medicate le ustioni sul corpo, un primo passo che secondo i medici porterà sulla via della guarigione. M.B.

Tagged under: incendio

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.