Migliora l'anziana rimasta ustionata accendendo il camino

La donna è ricoverata a Vicenza

Il figlio ha confermato i progressi nonostante le molte scottature gravi

Stanno migliorando le condizioni di Carmela Novello, l'anziana di 88 anni che lunedì si è ustionata gravemente alle braccia, al torace e alle gambe accendendo la stufa nella sua abitazione. La donna, che vive a Povolaro assieme al figlio e alla nuora, per ravvivare il fuoco ha spruzzato dell'alcol contenuto in una bottiglia: sfortunatamente il liquido si è incendiato e il ritorno di fiamma l'ha investita provocando ustioni in profondità negli arti e nel petto. «Quando ha sentito le urla, mia moglie è subito corsa nella stanza in cui cui si trovava mia madre», racconta il figlio dell'anziana, Antero Paolo Gheller. «Io, che lavoro a tre chilometri di distanza, sono subito rincasato e ho immediatamente trasportato mia madre in auto all'ospedale». Giunta al pronto soccorso, Novello è stata ricoverato nel reparto di chirurgia plastica del San Bortolo di Vicenza. Le fiamme le hanno provocato ustioni di secondo grado. «In un punto, sotto al braccio, ci sono addirittura ustioni di terzo grado», aggiunge il figlio. «Sarà lunga, ma i medici e gli infermieri stanno svolgendo un lavoro incredibile».

Tagged under: Povolaro infortunio

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.