"Made in malga", il festival dei formaggi di montagna

L'INIZIATIVA. Da venerdì a domenica prossima in programma ad Asiago

A cura della Federazione Sommelier si svolgerà anche il "Mountain Wine Festival" con 100 etichette

Si svolge ad Asiago da venerdì 4 a domenica 6 settembre la quarta edizione di "Made in malga", rassegna nazionale dei formaggi di montagna. Nata da un'idea di Alberto Marcomini e dello staff di "Guru del gusto", la manifestazione ha trovato subito la collaborazione della comunità dell'Altopiano e del consorzio di tutela del formaggio Asiago. I banchi d'assaggio trovano ospitalità nei negozi e nelle attività della città di Asiago e creano un percorso gastronomico tra le vie del centro dedicato alle specialità d'alta quota. Quest'anno sono 72 le tappe del circuito.Ad ogni attività commerciale di Asiago è abbinato un produttore, una malga, diventando così un luogo ove poter scoprire i formaggi. Ma non ci sono soltanto formaggi di malga da assaggiare (e, volendo, da acquistare) bensì anche vini, birre, salumi, confetture e mieli, tutti rigorosamente prodotti sopra i 600 metri d'altezza.Tanti sono gli appuntamenti organizzati nella tre giorni: presentazioni di prodotti, assaggi liberi, cene a tema, aperitivi nei locali, laboratori di degustazione e così via. Alla sera, l'Osteria di montagna in piazza Carli, vicino al palco della musica, proporrà i piatti tipici.La novità di quest'anno è il "Mountain wine festival", il salone internazionale del vino di montagna con più di cento etichette in degustazione. È stato organizzato grazie alla collaborazione con la Federazione italiana sommelier, guidata nel Veneto da Raul D'Alessandro. Nella sede della Comunità montana (in via della Stazione, 1) i docenti della Fis condurranno i laboratori di degustazione che saranno dedicati ai vini eroici e di montagna, non soltanto italiani. Per partecipare ai laboratori è necessaria la prenotazione e versare un contributo di 10 euro.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.