Lavori al Busnelli. Cinema e teatro sfrattati per 5 mesi

DUEVILLE. Primo stralcio di un cantiere di complessivi 420 mila euro

Nuove poltrone e interventi a impianti e controsoffitti
Cineforum in barchessa e spettacoli al centro ex Acli

Film e spettacoli traslocano per consentire l'esecuzione degli interventi di svecchiamento del cinema-teatro Busnelli. Da agosto lo spazio culturale di via Dante è "sotto i ferri" e, con la chiusura del cantiere che è prevista per gennaio, "Dedalofurioso" ha deciso di non sospendere la programmazione. E per questo ha scelto di spostandosi temporaneamente con spettacoli e rappresentazioni già messi in programma.Il cineforum, infatti, troverà una sistemazione provvisoria in barchessa: le pellicole in programma nella rassegna, il cui inizio è previsto per metà ottobre, verranno infatti proiettate sul grande schermo dell'oratorio Santa Maria. Inoltre, dal 29 settembre aprirà una nuova sede per le attività della cooperativa culturale, a Preara. Nel centro ex Acli della frazione di Montecchio Precalcino verranno proposti eventi teatrali e musicali, che proseguiranno anche dopo la riapertura del Busnelli.IL CANTIERE. Nel mentre, all'interno del teatro di Dueville, le opere per il primo stralcio di riqualificazione procedono a ritmo spedito. «Attualmente siamo in anticipo rispetto al programma degli interventi, il cui costo complessivo ammonta a 420 mila euro - afferma l'assessore ai lavori pubblici, Davide Zorzo - Con queste opere previste dal cantiere verrà sostituita la controsoffittatura della sala con una di tipo ignifugo; poi sistemeremo i servizi igienici al piano terra e sarà messa mano al l'impianto elettrico di tutto l'edificio. Inoltre, procederemo con l'installazione delle nuove poltrone nella galleria del teatro, dove verrà abbattuto il parapetto in muratura e sostituito da lastre in vetro. Le nuove sedute sono state acquistate grazie al decreto Art Bonus e all'iniziativa "Una poltrona per Dueville"».LE FASI. Stando all'assessore ai lavori pubblici, le opere stanno procedendo ad un buon ritmo. «Forse sarà possibile chiudere il cantiere prima di Natale», commenta Zorzo. Questo è solo il primo dei tre stralci previsti per la riqualificazione del teatro del centro duevillese. «Con i prossimi interventi andremo a creare una nuova biglietteria, posizionata centralmente rispetto all'atrio, oltre a sistemare l'impianto idraulico, il riscaldamento e il palcoscenico», evidenzia Zorzo. Contestualmente a Montecchio Precalcino aprirà il nuovo spazio culturale denominato "Preara", come l'omonima frazione. I locali del centro ex Acli, ora gestito dalla cooperativa "Dedalofurioso", apriranno tutti i mercoledì pomeriggio (dalle 14 alle 19) con eventi per la terza età e un'area giovani con wi-fi per lo studio, i videogames ed i giochi di ruolo; i venerdì dalle 15 alle 22 per spettacoli teatrali e concerti; il sabato, nello stesso orario, verranno proposti appuntamenti di cinema e teatro. Infine, dalle 10 alle 19 di domenica, saranno organizzati eventi per famiglie, con parentesi dedicate all'enogastronomia. A inaugurare la struttura, con cerimonia prevista venerdì 29 settembre, sarà il concerto della one man band Paolo Cecchin. Domenica 1 ottobre, invece, Giulia Basso e Martina Pittarello proporranno un itinerario letterario per Montecchio Precalcino.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.