La tradizione per i bimbi tra anguane e salbaneli

Oggi nell'anfiteatro della barchessa

Anguane, "strie" e salbaneli anziché zombie, vampiri e teschi: a Dueville oggi torna l'antica "Festa de le lumere", commemorazione originariamente legata al mondo dei celti e degli antichi veneti. «Una tradizione con origini pagane, festeggiata nei nostri paesi fino agli anni '50: i ragazzi scavavano le zucche inserendo un lumino per attirare le anime dei defunti. Spesso - spiega Mauro Varo, presidente dell'associazione culturale Le Boje che ha organizzato l'appuntamento - venivano lasciate anche delle lettere per raccontare ai morti quanto accaduto nel corso dell'ultimo anno». Nell'anfiteatro della barchessa dalle 16.30 i bambini potranno divertirsi con l'animazione del gruppo Willoudewisp di Cittadella, tra racconti e spettacoli di burattini dedicati alle figure e ai personaggi dell'immaginario tradizionale locale. Presente anche uno stand truccabimbi. «L'obiettivo è mostrare ai giovani le nostre tradizioni e di paragonarle con il più famoso Halloween», conclude Varo. La manifestazione, che in caso di maltempo si svolgerà sotto i portici del municipio, terminerà alle 19.30.

Tagged under: eventi

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.