La tecnologia può essere donna dal marketing alla stampa 3D

DUEVILLE. Si apre domani la settimana del Rosadigitale: ogni giorno un evento al Fab Lab

Una rassegna proposta in tutta Europa per abbattere gli stereotipi e scoprire come l'elettronica può essere espressiva e pure creativa

Una rassegna per abbattere lo stereotipo secondo cui la tecnologia è "cosa da maschi": programmazione, web marketing, stampa in 3D, elettronica, graphic e web design, tutto a tinte rosa. In occasione della giornata internazionale della donna, in tutta Europa si svolgerà la seconda edizione de "La settimana del Rosadigitale", organizzata da Rosadigitale, movimento nazionale di pari opportunità in ambito tecnologico. Il Fab Lab di Dueville, in collaborazione con il progetto Opportunità Donna, e il patrocinio dal Comune, aderisce con l'obiettivo di sfatare i pregiudizi che ancora oggi vedono le donne lontane dalle materie scientifiche, tecnologiche e matematiche.Ad aprire il ciclo di incontri sarà la designer di gioielli Alessandra Bacciola che domani, dalle 20.30 alle 22.30 proporrà una serata dedicata alla manifattura digitale attraverso la realizzazione e la personalizzazione di un accessorio moda con il laboratorio "Crea il tuo accessorio moda usando gli strumenti del FabLab", tra cui le stampanti 3D. Martedì Anna Mancuso guiderà alla scoperta del riutilizzo dei materiali attraverso il "tinkering" ("armeggiare" in inglese) ovvero un approccio sviluppato negli Stati Uniti che rappresenta uno dei metodi all'avanguardia nell'insegnamento delle discipline scientifiche. L'incontroi, dal titolo "Costruire atmosfere: laboratorio di tinkering ed elettronica espressiva" inizierà alle 17.30. Dalle 20.30 Davide Ferrari, maker del FabLab di Dueville, spiegherà come vendere online sulla piattaforma Etsy. Giovedì, dalle 16.30 alle 18.30, Margherita Ferrari incontrerà i bambini dagli 8 ai 13 anni per far loro muovere i primi passi nel mondo dei circuiti elettrici e dei prototipi in un contesto giocoso. Alle 20.30 sarà dato spazio alle "Strategie di social media marketing" con Alessia Camera, un incontro pensato per aiutare maker e artigiani a sviluppare il loro business online. Venerdì, dalle 15, la giovane imprenditrice Eliana Salvi parlerà di donne e business in un workshop su "Starter Pack". Dalle 20..40 il teatro Busnelli di via Dante ospiterà "What's next", evento nato per raccontare l'entusiasmo di otto donne che lavorano nei campi dell'educazione digitale, dell'ingegneria, dell'imprenditoria, del design e della moda. A chiudere la rassegna sarà il seminario "Design surf code" condotto da Rawfish, agenzia specializzata in app che lunedì 13 marzo dalle 20.30 alle 22.30 presenterà la propria metodologia nella progettazione di prodotti digitali. «Facendo nostro il motto "la conquista è informazione", abbiamo pensato di organizzare una serie di workshop per avvicinare il mondo femminile alla tecnologia e alla scienza», spiegano Mauro Borgo, referente per il Veneto del movimento Rosadigitale e socio fondatore dell'Associazione FabLab, e Chiara Negrini del Progetto Opportunità Donna. «L'obiettivo è anche vivere un forte momento di racconto, per dimostrare che gli ambiti tecnologici sono alla portata di tutti». Tutti gli eventi, tranne "What's Next", si terranno al FabLab nel Dado Giallo in via dei Martiri. Gli appuntamenti saranno ad ingresso gratuito, ad eccezione degli incontri con Eliana Salvi e Alessia Camera.

Tagged under: fablab dado giallo

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.