La messa per i disabili richiama 400 persone

DUEVILLE. La celebrazione in occasione della Pasqua si è tenuta ieri

Presente, a portare i saluti del Vescovo, il vicario generale Lodovico Furian Era in chiesa anche il sindaco

Quattrocento disabili hanno partecipato all´annuale messa pasquale nella chiesa di Dueville. Ieri mattina piazza Monza è stata invasa da pulmini e furgoni provenienti da ogni angolo della diocesi di Vicenza. Hanno trasportato persone con disabilità per permettere loro di partecipare alla funzione religiosa che puntualmente da 13 anni viene organizzata dalla commissione “Handicap e comunità cristiana” della Caritas berica. Per la prima volta, a causa di un impegno, è mancata la figura del vescovo Beniamino Pizziol, sostituito dal vicario generale Lodovico Furian che ha celebrato al suo posto.
«Vi porto il saluto del vescovo. Gli dirò che siete arrivati da lontano per partecipare a questo momento: da Grumolo, da Velo d´Astico e addirittura da Cologna Veneta. Nonostante la pioggia, oggi è un bel giorno perché siete qua, bellissimi, con una luce dentro di voi ad illuminare», ha affermato Furian. «Siete delle beatitudini, uomini e donne che non devono mai smettere di portare il bene.
Durante la messa sono stati molti i momenti di animazione con interventi delle stesse persone disabili, a testimonianza della loro grande fede. Anche Virgilio ha scritto qualche riga letta durante la preghiera dei fedeli.
«Come rappresentante di un disagio che non mi permette di esprimere con le parole i miei desideri, eccomi qui a scrivere con la comunicazione facilitata e dare un contributo di preghiera: Signore sono grato di ciò che ho ricevuto e sto ricevendo». Il momento di comunità, iniziato alle 10.30, è poi terminato tra canti, applausi e abbracci. «Attualmente le strutture che accolgono queste persone hanno sempre come problema principale la scarsità di posti disponibili», ha commentato a fine messa don Giovanni Sandonà, direttore della Caritas diocesana. «Proprio per questo le Ulss stanno avviando percorsi diversi anche supportati dal volontariato che è sempre molto attivo. Invito infine le varie comunità a mantenere l´attenzione puntata sulle necessità di queste persone e delle loro famiglie».
All´appuntamento era presente anche il sindaco di Dueville Giusy Armiletti.
«La nostra comunità è accogliente e solidale. Proprio per questa ragione – ha affermato - per noi è sempre un piacere ospitare la celebrazione annuale».

Tagged under: messa

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.