L'impresa portata a termine da Giuseppe Rizzotto, 56 anni

In bici 4.000 chilometri fra le città gemellate

In 26 giorni ha attraversato Germania, Francia e Spagna Accolto con gli onori al suo ritorno in paese

Quasi quattromila chilometri, percorsi in 26 giorni in sella alla sua bicicletta. Magari non è da guinness, ma ha il sapore di un'impresa quella compiuta da Giuseppe Rizzotto, 56 anni, di Dueville, che in meno di un mese ha visitato le tre città gemellate con Dueville. «L'idea è nata guardando un cartello stradale del mio Comune, che riporta i nomi delle tre città europeetrovando i nomi di queste tre città europee: Schorndorf, Tulle e Calatayud», racconta Rizzotto. «Volevo trovare risposte a domande che da tempo avevo in testa. Che cos'è questa Europa? Chi sono gli europei? Cos'è per me l'Europa? Avevo bisogno toccare con mano cosa significa essere e sentirsi europei».Così è partito, puntando prima sulla cittadina tedesca, poi ha raggiunto quella francese, quindi quella spagnola. Con una media di oltre 150 chilometri al giorno, ha affrontato il gran caldo che ha caratterizzato la fine di giugno e gran parte di luglio. «Temperature alte, asfissianti, che mi hanno fatto dubitare di riuscire a portare a termine l'itinerario», confessa.«In Francia c'erano più di 40 gradi con l'asfalto che si stava fondendo». Ma Rizzotto non ha mollato. L'ultima tappa del suo viaggio è stato proprio il municipio di Dueville. Ci è arrivato con la scorta della polizia locale e dell'associazione ciclistica "Levrieri" che l'hanno accompagnato per il tratto finale.L'hanno accolto il sindaco Giusy Armiletti e alcuni componenti della giunta. Ed è stato proprio il primo cittadino a ringraziarlo per l'impresa compiuta e a consegnargli una coppa commemorativa.«Ora so cosa chiedere alle istituzioni», conclude Rizzotto. «Un'Europa basata sul rispetto, accogliente e in cui si possa circolare liberamente. Il simbolo del mio viaggio potrebbe essere la passerella ciclopedonale di Strasburgo che collega Francia e Germania. Si tratta di un ponte che unisce due nazioni, in passato avversarie. Ora ognuno passa da uno Stato all'altro liberamente. Questo processo deve partire dalle comunità locali, dai paesi come Dueville, come Schorndorf, Tulle e Calatayud».

Tagged under: sport Rizzotto imprese

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.