In settecento a correre per aiutare la ricerca

DUEVILLE. Manifestazione a sostegno della Città della Speranza

Successo per la marcia "Alberto Race" in ricordo di un bimbo morto nel 2006 figlio di un amministratore

Nonostante il tempo incerto, in 700 venerdì sera hanno indossato la tenuta da corsa per prendere parte alla terza "Alberto Race". «L'edizione del 2015 è stata la più partecipata di sempre», ha affermato il consigliere comunale e organizzatore della manifestazione Edoardo Gasparotto. «In tutto ci sono state 600 persone per la marcia di 7,5 chilometri e cento bambini per l'evento d'apertura con un percorso di 300 metri». L'appuntamento sportivo, dedicato al figlio di Gasparotto scomparso nel 2006 all'età di 4 anni, ha ogni anno la finalità di raccogliere fondi per la fondazione "Città della Speranza" di Padova. «È stato il modo giusto per ricordare», ha aggiunto. «Partendo da un fatto triste siamo riusciti ad organizzare una manifestazione che con lo sport aiuta la ricerca e quindi permette ogni giorno di salvare vite». Tutti i 600 podisti si sono presentati sulla linea di partenza con in mano un palloncino che, dopo aver percorso poche decine di metri, hanno lasciato volare in cielo.

Tagged under: solidarietà sport

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.