In arrampicata per potare alberi fino a 25 metri

DUEVILLE. La singolare storia di un perito che si è reinventato il lavoro

Matteo Grotto, 28 anni, esperto di treeclimbing sale sulle piante per tagliare rami e togliere insetti
Un'idea che ora lancia ai Comuni

L'arrampicata può essere una semplice passione, uno sport da praticare nel tempo libero. Per Matteo Grotto, invece, è un vero e proprio lavoro. Questo giovane perito meccanico di 28 anni residente a Dueville, ha deciso di unire l'utile al dilettevole scalando gli alberi, anziché le pareti di roccia, per poi potarli. Grotto è un treeclimber che opera nell'ambito dell'arboricoltura e da un anno pratica questa attività su alberi ad alto fusto. Finora ha lavorato soprattutto nei giardini di privati cittadini, ma il suo intento è quello di iniziare a collaborare con alcune amministrazioni comunali della zona. Proprio per questo motivo, pochi giorni fa il duevillese si è proposto al Comune di Dueville offrendo una potatura dimostrativa di un cedro alto 25 metri all'interno dell'area ex Lanerossi. «La mia intenzione per l'anno prossimo è di trasformare questa grande passione in una vera propria professione a tempo pieno», racconta Grotto. «Dopo aver seguito diversi corsi, ho iniziato con il treeclimbing nel 2014 e fino ad oggi ho lavorato su circa 25 alberi alti dai 10 metri fino ai 25. Prima mi arrampicavo solo su roccia, ma poi ho scoperto questo nuovo mondo che unisce lo sport alla natura». Nella dimostrazione di Dueville, il giovane ha lavorato su una pianta di proprietà comunale: l'intervento ha consentito la rimozione dei rami più secchi dell'albero, procedendo dall'interno della chioma e arrivando anche in quelle parti difficilmente raggiungibili dalle piattaforme elevatrici o dalle autogrù. «Questo è uno dei vantaggi. Muovendosi tra i rami con l'imbragatura è possibile raggiungere ogni punto della pianta. Si può, dunque, sagomare meglio, ottenendo un risultato più duraturo e che rispetta la salute dell'albero», aggiunge. «Oltre alle potature eseguo anche degli abbattimenti controllati: sezionando il tronco in più punti e fissandolo con corde e carrucole, si riesce a tagliarlo senza farlo cadere per intero a terra. È una tecnica che utilizzo quando devo tagliare alberi alti molto vicini alle case, una situazione per cui è necessario operare con la maggior sicurezza possibile». Il tree climbing è una pratica funzionale anche per disinfestare i rami dalla processionaria. «Indossando delle tute protettive ci si arrampica per poi asportare i rami in cui sono presenti gli insetti. Non è complicato».

Tagged under: lavoro inventore

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.