Logo

IL GELATO. Disseta e fa bene, se è artigianale e con ingredienti freschi

Buono e dietetico - Più che un dolce un pasto completo

Alle creme ha più proteine e grassi alla frutta ha vitamine e minerali

Fresco, nutriente, digeribile e...pure dietetico. Con l'arrivo dell'estate è uno degli alimenti più gettonati, non soltanto come spuntino, ma anche in sostituzione di un pasto principale, magari a pranzo, così si torna al lavoro leggeri e si è più efficienti. Vabbè, per chi non ci è ancora arrivato sveliamo il "mistero", stiamo parlando del gelato, ovviamente, non ce ne vogliano le industrie, artigianale e di qualità, cioè fresco e con materie prime selezionate.Questa è la precondizione, poi ognuno segua i propri gusti, tenendo ben presente una cosa però: il gelato alla frutta è amico della prova costume, quello alla crema un po' meno, in quanto è decisamente più calorico, pur fornendo il giusto apporto giornaliero di grassi, calcio, fosforo e proteine. Quello alla frutta invece è più ricco di vitamine e minerali ed più digeribile, per la maggiore quantità d'acqua che lo rende anche facilmente assimilabile e dissetante.Consumato misto quindi è il re dei dolci completi, grazie al giusto rapporto tra carboidrati (40%), grassi (20), proteine (30) e fibre (10).A dare al gelato alla crema il giusto apporto di proteine e grassi sono il latte (o la panna), e i tuorli d'uovo, rispetto al gelato alla frutta che principalmente apporta vitamine e minerali.Oltre ad essere nutriente al punto da essere considerato un pasto, il gelato è un cibo a indice glicemico basso. Questo vuol dire che consente di evitare i picchi dell'insulina e ci fa sentire sazi più a lungo. Le cellule assorbono lentamente il glucosio e lo utilizzano per ricavare energia da consumare o trasformare in grassi. Per quanto riguarda le calorie, siamo su circa 150 kcal ogni 100 grammi per il gelato alla frutta e 300 kcal per 100 grammi alla crema.Da non sottovalutare infine gli aspetti psicologici legati al consumo di gelato. Uno studio condotto dagli esperti dell'Institute of Psychiatry di Londra ha dimostrato che, mangiando il gelato, si innesca nel cervello un meccanismo di ricompensa molto simile a quello che si prova quando si ascolta la propria musica preferita.

Tagged under: gelato
Democratici per Dueville © - All rights reserved.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.