Il dovere di informarsi

Lettere al giornale

Il 26 maggio ci saranno le elezioni europee e anche il rinnovo di varie amministrazioni comunali. Purtroppo quest'epoca storica ci porta a vedere che c'è molto disamoramento, soprattutto da parte dei giovani, verso la vita politica amministrativa, sia a livello nazionale che a livello locale. Quest'ultimo dato mi trovo a confermarlo personalmente. Ho 23 anni e spesse volte mi trovo a parlare con miei coetanei di questi argomenti e le maggiori risposte in merito sono: «Non so», «Per ora non mi interessa», o frasi simili. Forse non riusciamo a capire l'importanza, ad esempio, di un Consiglio comunale dove vengono toccate scelte del nostro Comune, che potranno influenzare la vita quotidiana delle persone partendo dal bambino fino all'anziano. A Dueville l'ultimo rinnovo del consiglio comunale è stato nel 2014 e da allora ho cercato di presenziare a quasi tutti i consigli comunali, trovandomi spesso ad essere l'unico cittadino, o quasi, in un paese di circa quattordicimila abitanti. Ovviamente varie notizie ci vengono diffuse dai giornali o da altri mezzi di informazione ma sentirle "dalla fonte" credo sia una certezza, perché si sa, in ogni passaggio di informazioni si rischia di aggiungere, togliere o modificare. Da qui al 26 maggio penso che tutti dovremo iniziare ad informarci, ascoltando le varie idee per portarci all'interno della cabina elettorale, consapevoli e preparati di quello che andremo a fare per il nostro futuro, cercando sempre più di impegnarci, senza arrenderci, dicendo che tanto non cambierà mai niente. Solo se iniziamo a trovare un po' di positività, confrontandoci nelle cose, grandi o piccole che siano, riusciremo a risolvere tanti problemi, garantendo soluzioni e servizi atti a migliorare la crescita e la vita dell'intera comunità.

Giacomo Stivan

Dueville

Tagged under: lettere

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.