Il defibrillatore a Passo di Riva per tutti gli atleti

DUEVILLE. Donato dalla onlus Bluemergency

È stato inaugurato con una partita di calcio tra i piccoli atleti della società del Passo di Riva il nuovo defibrillatore consegnato durante una cerimonia al campo della frazione duevillese.
Un momento di festa e di sport per i sessanta giocatori tra i sei e i dodici anni e per i loro genitori, promotori dell´iniziativa del defibrillatore a bordo campo, divenuta realtà in brevissimo tempo grazie al sostegno della onlus “Bluemergency” di Caldogno, che ha preso a cuore il progetto donando il macchinario.
Il dispositivo è già pronto all´uso in caso di necessità, visto che tutti gli allenatori delle squadre hanno frequentato i corsi per imparare l´utilizzo. Un´iniziativa che era stata portata avanti in sinergia con la dirigenza della società, il presidente Mauro Zanotto e tutti gli allenatori, grazie anche alla presenza, tra i genitori, di una vecchia gloria del calcio, Lionello Manfredonia, ex calciatore di Lazio, Juventus e Roma.

Proprio la storia personale di Manfredonia, che nel 1989, durante una partita, fu colto da attacco cardiaco e miracolosamente salvato grazie all´immediato utilizzo del defibrillatore, ha convinto ancor di più le famiglie dell´importanza dello strumento salvavita a bordo campo.
«Non possiamo che ringraziare l´associazione per la loro generosità -ha sottolineato il presidente Zanotto- ora potremo davvero far giocare i nostri ragazzi in sicurezza».

La consegna del defibrillatore al campo di Passo di Riva.

Tagged under: defibrillatore onlus

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.