«Il cavalcavia sta perdendo i pezzi»

DUEVILLE. Scattato un controllo dopo i crolli di calcinacci segnalati sulla Sp 248 Marosticana, su via Astichello e sulla Sp 50 tra le vie Mazzini e De Gasperi

L'allarme del Comune che scrive a società autostradale e Provincia segnalando le criticità rilevate

Calcinacci della dimensione di un pugno caduti sull'asfalto della Marosticana, nel tratto in cui passa sotto il cavalcavia dell'autostrada Valdastico, tra le frazioni di Passo di Riva e Povolaro. Risale a ieri l'ultima segnalazione da parte dei cittadini duevillesi che, transitando per la strada provinciale e nella vicina via Po, si sono imbattuti in pezzi di cemento grandi diversi centimetri. «Non è la prima volta che cadono dal cavalcavia - racconta Davide Chemello, residente della zona - Già qualche settimana fa avevo avvisato il Comune delle evidenti crepe e dei calcinacci precipitati sull'asfalto. Vedere i ferri esposti in alcuni punti mi ha messo in allarme: già è pericolosa la caduta, da diversi metri di altezza, di pezzi di cemento grandi come il palmo di una mano; non vorrei che ci fossero conseguenze più gravi. I calcinacci sembrerebbero staccarsi dal lato più esterno del cavalcavia». A sua volta l'Amministrazione comunale duevillese ha provveduto a segnalare le criticità rilevate dai cittadini alla Provincia, ente che gestisce la Sp 248, e alla società Autostrada Brescia-Verona-Vicenza-Padova che ha competenza sull'autostrada A31 Valdastico. È seguito un sopralluogo con alcuni tecnici, che avrebbero imputato le criticità agli scoli dell'acqua piovana, confermando che comunque non ci sarebbero pericoli.«Abbiamo provveduto a segnalare immediatamente questi problemi agli enti che gestiscono le due strade. Al momento non abbiamo ricevuto comunicazioni di un intervento da parte dei gestori dell'autostrada. Sono stati invece effettuati sopralluoghi sia con i tecnici comunali che con quelli provinciali», spiega il sindaco di Dueville, Giusy Armiletti.Per il primo cittadino siamo di fronte a una situazione «che va sicuramente monitorata e in modo serio. Stiamo spingendo affinché la questione venga risolta, sollecitando gli enti preposti».Ma di segnalazioni, per situazioni analoghe, ne sono arrivate anche per atri punti con viadotti della zona interessati. Oltre che sulla Marosticana, infatti, l'allarme dei cittadini riguarderebbe pure la caduta di calcinacci nell'area adiacente via Po che ospita l'ecocentro, sopra il quale passa sempre l'autostrada A31 Valdastico.Inoltre sarebbero stati rilevati pezzi di cemento anche sull'asfalto della Sp 50, nel tratto che si trova a confine tra via Mazzini e via De Gasperi. Si tratta di un punto che è in corrispondenza di un altro cavalcavia dell'autostrada Valdastico. Sulla situazione è alta l'attenzione del Comune.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.