Il cacao a fin di bene per un mondo più equo

Domani sera al Centro Arnaldi
All'incontro sarà presente la Comunidad de Paz, un simbolo della resistenza non violenta in Colombia

Il cacao equo e solidale che porta la pace in un appuntamento al centro Arnaldi di Dueville. Domani, alle 20.30, la struttura di via Rossi ospiterà l'incontro con la Comunidad de Paz di San José de Apartadó, simbolo della resistenza nonviolenta nel nord della Colombia. Dal 1997 i componenti di questa realtà praticano la difesa popolare nonviolenta nel conflitto armato colombiano e resistono alla guerra in neutralità per continuare a vivere sulle proprie terre. Con loro vivono alcuni volontari di Operazione Colomba il cui principale obiettivo è quello di contribuire alla sopravvivenza della Comunidad de Paz e al proseguimento della sua esperienza di resistenza nonviolenta al conflitto armato e allo sfollamento forzato. Oggi la comunità promuove percorsi di sovranità alimentare e tutela del territorio, sviluppati anche grazie ai circuiti del Commercio Equo e Solidale. Il cacao biologico "Chocopaz", di cui si parlerà durante la serata, è uno dei prodotti che garantiscono un sostegno economico ai contadini che lo producono. "Chocopaz" è importato dalla Colombia e viene poi lavorato dalla cooperativa "Quetzal" di Modica in provincia di Ragusa. L'incontro al centro Arnaldi è stato organizzato dalla cooperativa Unicomondo, con Equo Garantito, Operazione Colomba e il Comune di Dueville, in collaborazione con la ReteGas Vicentina, nell'ambito del progetto "Costruttori di futuro" sulla cittadinanza attiva dei giovani e l'economia solidale. Alla serata parteciperanno Jose Roviro Lopez e Levis Giovanni Flórez Ramos, consiglieri della Comunidad de Paz

Tagged under: solidarietà

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.