IL BACCALÀ' NEL PIATTO

IL PRODOTTO. L´incontro s´è svolto al ristorate Al Torcio di Chiampo

L´Accademia della Cucina dell´Alto Vicentino ha presentato il gusto tipico vicentino ai colleghi della delegazione di Verona. Ospite d´onore è stato il segretario nazionale dell´Aic, Paolo Petroni

Baccalà protagonista al ristornate “Al Torcio” di Chiampo, di Agostino e Serenella Dal Lago, in una serata organizzata dall´Accademia della Cucina dell´Alto Vicentino. All´incontro, organizzato dal delegato Renzo Rizzi, hanno partecipato anche i soci della Delegazione di Verona, guidata da Fabrizio Farinati. Ospite d´onore Paolo Petroni, segretario generale dell´Accademia. Relatori della serata sono stati Luciano Righi, presidente della Venerabile Confraternita del Baccalà alla Vicentina e Alfredo Pelle, segretario del centro studi “Marenghi” dell´Accademia.
Tre le portate principali preparate da Dal Lago, con il quale in cucina lavora anche il figlio Luca: il peperone “piquillo”, prodotto spagnolo, ripieno di baccalà mantecato al latte, senza aglio e senza prezzemolo, su crema di patate di Selva e basilico; la crespella al nero di seppia ripiena di besciamella di baccalà su bisque di crostacei; e infine il classico baccalà alla vicentina, presentato in una versione delicata, perché Dal Lago usa poca cipolla e poca sardina.

Tagged under: baccalà

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.