I vini di Saccardo ottengono alte votazioni nelle Guide

IL PERSONAGGIO. Sono apprezzati in specie Marzemino e Torcolato

Il Torcolato 2011 di Mario Saccardo parte alla conquista della Mole. Dopo la visita a sorpresa alla tenuta Bastia, Piera Genta, giornalista, responsabile per il Piemonte, della Valle d´Aosta e della Liguria dell´Associazione stampa agroalimentare italiana nonché membro dell´Onav (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino) si è impegnata a portare il passito breganzese in degustazione a Torino. La giornalista italo-americana si è espressa con toni entusiastici, riconoscendo a Saccardo l´impegno quasi maniacale per raggiungere i vertici dei consensi per il suo passito. La filosofia che accompagna l´entusiasmo del produttore di Montecchio Precalcino “giovane in spirito” (Mario ha già oltrepassato il traguardo delle 80 primavere) è questa: “Quantità contenuta, qualità massima”. Un percorso che nasce dalla “vendemmia verde”, dalla selezione accurata dei grappoli e dal non cercare scorciatoie verso una produzione che deve rispettare l´altalena del tempo e delle annate. La conferma della bontà del percorso produttivo arriva, oltre che dai numerosi clienti che si arrampicano sulla stupenda collina della tenuta Bastia per degustare ed acquistare i vini di Saccardo, anche dai riconoscimenti delle guide del settore. Il Torcolato e il Marzemino 2011 hanno ottenuto 88 punti nell´Annuario dei migliori vini italiani 2014 di Luca Maroni. “Tutti i miei vini recensiti sulla guida - sottolinea Saccardo con evidente soddisfazione - hanno superato gli 85 punti”. Grande considerazione per i vini della tenuta Bastia anche su “Bibenda 2014, Vini e Ristoranti d´Italia”. Nella guida dell´Associazione Italiana Sommelier il Torcolato e il Marzemino 2011 hanno raggiunto i 4 grappoli (Vino di grande livello e spiccato pregio).
Come un campione di razza cui le vittorie non bastano mai, Mario Saccardo scruta i suoi vigneti, pronto per una nuova sfida, alla faccia di un´altra primavera che si aggiunge. Un Torcolato nella terra dei Savoia e degli Agnelli non è cosa da poco.

Tagged under: vino Saccardo

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.