I prodotti De.Co. e le risorgive - In tremila per la festa al parco

DUEVILLE. Manifestazione organizzata da otto Pro loco e dalle Amministrazioni comunali

Visite guidate lungo un percorso con ville, strutture antiche e aree verdi

Oltre tremila persone alla scoperta dei prodotti a Denominazione Comunale della zona. Il parco "Le Sorgenti del Bosco", il mulino di Bagarella in via Bissolati e le contrade villaverlesi di via Bosco hanno ospitato l'atto conclusivo dell'evento "Il Trenino De.Co. delle Risorgive", manifestazione organizzata dalle Pro loco e dai Comuni di Caldogno, Villaverla, Dueville, Montecchio Precalcino, Monticello Conte Otto, Isola Vicentina, Monteviale e Costabissara. Dopo i tour in trenino su prenotazione iniziati la mattina da villa Caldogno e passati poi per la villaverlese villa Ghellini, l'agriturismo montecchiese "La Decima", la barchessa duevillese e terminata alla "tesa" di Bertorelle, dalle 14 l'area verde di proprietà della Provincia per visite guidate nella zona protetta. "Ai circa duecento iscritti della mattina si sono aggiunte oltre tremila persone nel pomeriggio», conferma la presidente della Pro loco di Caldogno, Stefania Stefani. «Nei 26 stand allestiti sia all'interno che all'esterno del parco, le otto Pro loco organizzatrici dell'evento hanno esposto le eccellenze del territorio, dalla Bussolà alle carote bianche, al clinto alla quaglia fino al formaggio Verlata», aggiunge Stefani. Oltre alle bancherelle d'interesse enogastronomico, erano anche presenti alcuni modelli di trattori storici e figuranti in costume d'epoca impegnati in rievocazioni di mestieri antichi. Inoltre il pomeriggio è stato animato dalla musica e dai balli tradizionali dell'associazione culturale "Ballincontrà". I partecipanti hanno potuto scegliere se spostarsi di attrazione in attrazione a piedi, in bici, su un carro trainato da un cavallo o montando in carrozza con il trenino che ogni quarto d'ora lasciava il mulino Bagarella per compiere un breve tour dell'area di risorgiva. «Siamo soddisfatti di questa prima edizione della manifestazione a cui hanno lavorato in armonia otto Pro loco», conclude Stefani. «Buona anche la partecipazione alla biciclettate di Montecchio e Caldogno, con rispettivamente 200 e 150 ciclisti, giunti al bosco in bici»

Tagged under: bosco

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.