Gli scout tracciano la mappa del Bosco

Ragazzi topografi per diletto

Sui pedali di una bici, con in mano la pagaia di una canoa e sotto le ali di un deltaplano per esplorare il bosco di Dueville e tracciarne una mappa dei sentieri: sembrerebbe un´impresa da topografi d´altri tempi, ma invece le artefici di tutto ciò sono sette giovani ragazze scout, tutte tra gli 11 e i 14 anni, del gruppo San Venanzio di Dueville. Sono le “Volpi”, questo il nome della loro squadriglia, che con il fazzolettone bianco e rosso al collo da qualche giorno hanno iniziato a darsi da fare per realizzare una piantina dei percorsi percorribili per visitare l´area verde a confine tra Dueville e Villaverla. «Hanno deciso di lavorare a questo progetto per ottenere la specialità di squadriglia “Esplorazione”», spiega il capo scout Matteo Zancan. «Devono presentare tutto il materiale raccolto entro il 31 maggio e se la valutazione risulterà positiva, otterranno un “guidoncino verde”, una piccola bandiera, come riconoscimento». Per affrontare l´impresa le “Volpi” non sono volute rimanere con i piedi per terra. Sabato e domenica, infatti, sono decollate dal campo di volo di Povolaro a bordo di un deltaplano a motore per fotografare dall´alto il bosco. «Per loro è stata un´esperienza nuova e perciò ringrazio il pilota che le ha accompagnate e tutte le altre persone che hanno partecipato al progetto», aggiunge Zancan. «Dopo essere atterrate, sono rimaste senza parole per come si vedeva Dueville da lassù». Eseguita la ricognizione aerea, in questi giorni le ragazze dovranno individuare i sentieri per poi percorrerli o a piedi o in bici. «Esploreranno la zona anche seguendo i corsi d´acqua per avere un ulteriore punto di vista», conclude il capo scout. «Infine stileranno una sorta di rapporto della loro esperienza».

Tagged under: bosco scout

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.