Gli oscar di Breganze

Una sala affollata di appassionati e oltre 500 bicchieri ad accogliere gli "ori" di Breganze: sono i numeri della serata di presentazione dei vini che hanno ottenuto i più alti punteggi dalle guide enologiche. A Breganze, nella sala del benvenuto della cantina Maculan si sono riuniti i soci della Fraglia del Torcolato, presieduta da Franca Miotti, con amici e simpatizzanti ad ascoltare i produttori dei migliori vini dell'anno. Una sorte di "notte degli Oscar" con la sfilata dei protagonisti non sul tappeto rosso ma a raccontare, con il bicchiere in mano, le trepidazioni e le soddisfazioni nella creazione di un vino: la potatura, la cura della vigna, la vendemmia i primi assaggi e poi la gioia per i tre bicchieri, le eccellenze, le super tre stelle o gli altri premi. Nell'arco collinare da Thiene a Bassano si fanno ormai da molti anni dei grandi vini e i presenti hanno avuto modo di assaggiare queste gemme. La parte del leone è stata fatta dall'uva Vespaiola con ottimi risultati a Breganze e a Bassano sia nella versione tranquilla, sia in quella con le bollicine, con il trionfo del passito che diventa Torcolato. Il nome ricorda che i grappoli di uva vengono intrecciati (intorcolati) e appesi alle travi delle soffitte ad appassire fino a gennaio inoltrato. Cabernet e Merlot sono invece i premiati vini rossi, gli aromi di piccola frutta rossa: prugna, mirtillo accompagnati da spezie come caffè, vaniglia e cacao escono dal bicchiere e deliziano il naso. In bocca armonia, potenza e morbidezza sono le sensazioni dominanti, pronte a scatenarsi nei prossimi incontri natalizi. Quattro i vini dolci che hanno convinto i critici nazionali e così il medagliere del Torcolato si arricchisce ancora e si posiziona bene nel panorama nazionale dei vini da fine pasto. Queste sono le cantine artefici del successo: Beato Bartolomeo, Cà Biasi, Guerrino Vitacchio, Col Dovigo, Firmino Miotti, Maculan, finendo nelle due belle realtà bassanesi di Contrà Soarda e Due Santi. Undici sono i vini , come una squadra di calcio a formare una "nazionale" dell'Alto vicentino pronta a entrare in campo per sostenere l'orgoglio del nostro territorio.Ecco i riconoscimenti e i vini degustati. Breganze D.O.C. Vespaiolo Spumante Brut 2012 Cantina B. Bartolomeo - Diploma di Gran Menzione Concorso Enologico Vinitaly 2015. Breganze D.O.C. Vespaiolo 2014 - Col Dovigo - Golden Star Vini Buoni d'Italia 2016. Breganze D.O.C. Vespaiolo 2012 Vignasilan - Vignaioli Contrà Soarda - Eccellenza Guida Vini D'italia Espresso 2016. Fratta I.G.T. Veneto 2013 Maculan - Super Tre stelle Guida Oro I Vini di Veronelli 2016. Breganze D.O.C. Merlot Bosco Grande 2012 Cantina B. Bartolomeo - Gold Medal Mondial du Merlot Swiss 2015. Crosara I.G.T. Veneto 2012 Maculan - 5 grappoli Bibenda 2016. Breganze D.O.C. Cabernet 2012 Due Santi - Vigneto Due Santi- Tre bicchieri Guida Gambero Rosso 2016. Veneto IGT Dindarello 2012 Maculan - Miglior dolce Annuario 2015 Luca Maroni. Breganze D.O.C. Torcolato 2011 Cà Biasi - Gran Medaglia d'oro Selezione del Sindaco 2015. Breganze D.O.C. Torcolato 2010 Vitacchio Cav. Guerrino - Quattro Viti Ais Guida Vitae 2016. Breganze D.O.C. Torcolato 2007 Miotti Firmino - Eccellenza Guida Vini D'italia Espresso 2015.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.