Giochi e fasciatoi Fondi per i locali a misura di bimbi

Pubblicato un bando per titolari di attività e pubblici esercizi

Contributi a chi apre aree per bimbi e famiglie nei negozi Sono pronti ad approfittarne bar, pasticcerie e farmacie L'assessore: «Vogliamo attirare le famiglie in piazza»

Un paese ancor più a misura di bambino e famiglie: è il proposito dell'Amministrazione comunale di Dueville, che da pochi giorni ha pubblicato un bando, aperto ai pubblici esercizi, che offre contributi all'acquisto di fasciatoi o per creare spazi adatti ai bambini.«L'obiettivo è rendere le piazze del paese più appetibili per le famiglie, facendo diventare bar, ristoranti e farmacie più accoglienti per genitori e figli», spiega l'assessore alle politiche sociali, Elena Lionzo. «Questa iniziativa rientra nel progetto Alleanza Locale Per la Famiglia che, tramite un tavolo di lavoro a cui prendono parte le agenzie educative di Dueville, mira a stimolare vari attori a orientare i propri prodotti o servizi in una logica "family-friendly"». Tra le attività e gli eventi formativi previsti nel piano, finanziato da contributi regionali, il Comune ha inserito anche il progetto dei fasciatoi e delle aree gioco. «Nel 2018 a Dueville verranno investiti quasi 11 mila euro per l'Alleanza Locale Per la Famiglia e duemila saranno destinati a questa iniziativa», precisa Lionzo. Il bando è aperto ai pubblici esercizi e permetterà l'erogazione di un contributo massimo di 250 euro ciascuno. «Dagli angoli allattamento con i cuscini ai fasciatoi per il cambio dei pannolini nei bagni, alle aree dedicate al gioco o alla lettura: sono tutte proposte valide per richiedere il contributo. Valuteremo anche altre idee». Il bando pubblicato dall'Amministrazione comunale è stato accolto con curiosità e interesse dalle attività del centro. «Sicuramente si tratta di una buona iniziativa», commenta Valter Tagliaferro, dell'omonima pasticceria. «Noi potremmo pensare a un'area con dei giochi per i bimbi da allestire all'esterno durante il periodo estivo». Anche Paolo Bibiani, della Barberia Bibiani e di Pari Oltre Il Tuo Stile, approva il progetto. «Mentre le mamme o i papà si stanno facendo tagliare i capelli, i figli potrebbero giocare o leggere in un'area attrezzata», evidenzia. «Sicuramente susciterà molto interesse in paese, soprattutto tra le attività che, come la nostra, dedicano molta attenzione ai bimbi». «Finalmente una buona proposta per i bambini e le famiglie», afferma Gaia Milan della Farmacia Milan. «Da noi c'è sempre stata un'area dedicata ai più piccoli che abbiamo tolto per effettuare alcuni lavori di ristrutturazione, conclusi di recente. Ora vorremmo ricrearla, anche prendendo in considerazione questo bando».Per Manuel Basso, titolare del bar La Fortuna la proposta «permetterebbe di offrire un servizio in più ai clienti: se i genitori sapranno di poter trovare fasciatoi e aree gioco per i figli in un locale, saranno incentivati a frequentarlo». Per chiedere i fondi è necessario compilare un modulo scaricabile dal sito comunale e allegare una copia della fattura che attesta l'acquisto, nel periodo successivo all'apertura del bando. Inoltre sarà necessario presentare le foto relative agli spazi interessati dagli interventi e una copia del documento d'identità del titolare dell'attività.La documentazione completa deve essere consegnata all'ufficio protocollo in municipio entro giovedì 1 marzo. Per maggiori informazioni è possibile contattare il Comune.

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.