Formaggio in villa, l'Asiago diventa pizza della ricerca


IL FESTIVAL. Anche oggi e domani a Villa Braida di Mogliano Veneto

Con produttori, casari e consorzi ci sono anche artigiani dei salumi

Fino a domani si svolge a Villa Braida di Mogliano Veneto, in provincia di Treviso, la manifestazione “Formaggio in Villa”. Dopo il successo delle scorse manifestazioni, l´elegante villa alle porte del Veneziano si conferma la location ideale per ospitare la più importante vetrina dei migliori formaggi e salumi artigianali, riservata solo alle eccellenze italiane. Sarà presentata da Alberto Marcomini, grande esperto del settore nonché presenza del Tg 5 “Gusto”.
L´evento, giunto alla quarta edizione, conta sul consorzio del formaggio Asiago come sponsor. Alla tre giorni saranno presenti i più importanti produttori, selezionatori, distributori, cuochi e giornalisti del settore, nonché un vasto numero di appassionati, che molti chiamano “foodies”. La partecipazione del pubblico - sottolinea una nota - è in costante crescita e si prevedere di superare le 8.000 presenze. Sono i “cheese lovers” come vengono chiamati in tutto il mondo.
I formaggi saranno protagonisti nei banchi d´assaggio, nei laboratori, nell´area pizza e nell´area “street food”. Oltre alle degustazioni non mancheranno gli aperitivi per brindare alle grandi prodotti del settore agroalimentare italiano.
Naturalmente a “Formaggio in Villa” si può anche assistere a come viene prodotto il cacio, oltre ad assaggiarlo. I maestri casari dimostreranno come si produce l´Asiago dop e la Mozzarella di bufala campana dop. Sono presenti cinque Consorzi di tutela del formaggio e più di 70 aziende casearie sono rappresentate nei banchi d´assaggio, mentre oltre 20 produttori di salumi artigianali faranno assaggiare le produzioni norcine di nicchia.
Sono più di 50 le altre aziende che supporteranno la manifestazione con servizi e soprattutto con altre specialità gastronomiche: vini, birre artigianali, olio, acciughe, aceto, pane e prodotti da forno e pasticceria.
Ospiti della manifestazione il “maestro dell´impasto a mano” Franco Pepe di Pepe in grani di Caiazzo (Caserta), Salvatore e Francesco Salvo della Pizzeria Salvo di S. Giorgio a Cremano (Napoli) e Stefano Callegari del Trapizzino, Sforno e Pizza Tonda di Roma. Sarà proprio lui alle 15 di oggi e per un´ora soltanto a sfornare la “Pizza della ricerca” all´Asiago fresco Dop.
Tutto l´incasso di “Formaggi in villa” sarà devoluto alla Fondazione Telethon, impegnata nella ricerca per la cura della malattie genetiche rare. La pizza proposta è la sua ultima creazione: la “pizza crocchetta” composta da fette d´Asiago Dop sul disco di pizza cruda e ricoperto d´impasto di crocchetta (patata, prezzemolo, noce moscata eccetera). Una volta cotta, la pizza si presenta dorata e gratinata. E come dice il maestro pizzaiolo “L´Asiago dop cuoce protetto”.

Tagged under: formaggio asiago

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.