Fogne, soluzione da 4 milioni

DUEVILLE. Il direttore di Acque Vicentine ha presentato nel corso di una partecipata assemblea pubblica l´intervento
L´opera sarà finanziata con i proventi delle bollette dell´Aato per i prossimi 20 anni. Occorre dividere acque bianche e nere
Un´opera da quattro milioni e mezzo, suddivisa in due stralci.

È quella che dovrebbe risolvere il problema fognario che negli ultimi mesi ha infuocato la polemica a Dueville. Scopo dell´intervento è riuscire a separare le acque nere dalle bianche.
Entro il 2019 basta “fogne a cielo aperto”: è parola del direttore generale di Acque Vicentine, Fabio Trolese. «Questi sono i tempi previsti per risolvere tutte le criticità che da tempo affliggono il Comune, caso più unico che raro tra tutti quelli a cui presta servizio l´azienda di gestione idrica» ha promesso il tecnico durante l´assemblea pubblica che si è tenuta giovedì in barchessa.
«La prima tranche di lavori dovrebbe essere realizzata massimo per il 2017, mentre la seconda verrà conclusa entro i successivi due anni».
Sostanzialmente gli interventi che verranno messi in cantiere consisteranno nella separazione delle condotte di scarico miste per realizzare due tubature indipendenti: una per le acque nere e una per quelle bianche. «Qui a Dueville è presente acqua nelle fogne anche quando non piove. La cosa può sembrare molto strana - ha aggiunto Trolese - ma questo accade perché negli scarichi entra moltissima acqua di falda. Di conseguenza, quando c´è pioggia, la mole idrica diventa insostenibile e si attivano gli sfioratori. Separando la condutture, non ci sarà più questo problema».
Le aree che verranno interessate dagli interventi saranno tutta la zona ad est di piazza Monza - che comprende via degli Alpini, via Garibaldi e viale dello Sport - e poi Povolaro e in particolare via Molinetto. «Qui attueremo anche dei miglioramenti provvisori al sistema di sfioro in attesa che le fognature vengano separate - spiega Trolese - in sostanza, applicheremo delle griglie per far defluire nella roggia solo l´acqua. Poi, ad intervento terminato sulle tubature, saranno finiti anche i disagi in quella zona». Nel piano presentato da Trolese, è prevista anche la chiusura dell´unico depuratore di Dueville, quello di Vivaro. «Fermeremo una decina di piccoli impianti sparsi sul territorio per ampliare quello di Casale. Tutte queste opere verranno realizzate con i proventi delle bollette di tutta l´area gestita da Acque Vicentine per i prossimi 20 anni, in base alle direttive dell´Aato Bacchiglione. Gli adeguamenti sono inseriti nel piano dell´autorità d´ambito».
Durante l´incontro è stata anche illustrato un ipotetico progetto per la realizzazione di un acquedotto a Dueville. Un´opera imponente per garantire l´approvvigionamento idrico anche in questo Comune, che avrà una lunghezza di circa 50 chilometri e comporterà un investimento di 12 milioni e 500 mila euro.

Tagged under: lavori pubblici fognature

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.