Fiat 500 "truccata" Con il dj Sampey diventa discoteca

DUEVILLE. L'ultima creazione realizzata dal grande appassionato di tuning
Ha ristrutturato un'utilitaria datata 1973 dotandola di impianto da 5.500 watt, 4 monitor e tre telecamere Colpo: «Ho speso 10 mila euro per animare le feste»

Mixer, cuffie, luci stroboscopiche e, davanti alla consolle, una scintillante Fiat 500, non l'ultimo modello ma quella, minuta e graziosa, degli anni Settanta. Quella di nonni e genitori, per intenderci. L'automobile simbolo di un'Italia intera dagli anni Cinquanta in poi che, nelle mani di un appassionato dj con il pallino per il tuning, si è trasformata in qualcosa di assolutamente unico ed originale. Una discoteca viaggiante, una vettura-amplificatore in grado di percorrere in lungo e in largo la provincia vicentina nei mesi estivi e primaverili per animare, a suon di musica sparata, potentissima, dalle sue casse laterali, feste pubbliche e private, sagre e fiere di paese. A rendere un pezzo da esposizione e un vero feticcio per gli amanti del mondo tuning quello che fino a qualche anno fa non era altro che un veicolo "qualunque", è stato il duevillese Carlo Colpo in arte deejay Sampey. Ai piatti da molti anni, specializzato in musica anni Settanta, Ottanta e Novanta, dopo aver acquistato più di 15 anni fa da un cliente della sua officina (si occupa di impianti audio e di climatizzazione) la macchina del 1973, poco alla volta ha cominciato a lavorarci, trasformandola in uno stereo su ruote in grado di sostituire perfettamente le casse in uso nei locali e nei festival. La 500 può vantare un sistema audio che raggiunge i 5.500 watt e un allestimento interno che comprende 4 monitor nel cruscotto e tre telecamere, oltre ad un'autoradio classica, se così si può definire, completa di lettore dvd. Praticamente un set da Suv, come conferma il fiero proprietario: «Di Fiat simili non se ne vedono spesso in giro, nelle auto grosse e più recenti è facile trovare tecnologia e strumenti di un certo tipo ma per una 500 è sicuramente una rarità». Motivo per cui, agli eventi automobilistici dove il tuning è di casa, come "Mondo motori" a Vicenza per citarne uno, la creazione di Colpo è sempre ammiratissima: «Mi ci sono voluti mesi per renderla così dotandola di tutti gli accessori, l'ultima modifica l'ho fatta nel 2012 e credo che, tra casse, monitor e impianti, di pezzi mi sia costata qualcosa come 10 mila euro». Una somma notevole ma ben ripagata dal ritorno di immagine che l'auto, quando viene collegata alla consolle nelle diverse manifestazioni, porta a dj e conducente. Il quale ci tiene però a precisare come quei 5.500 watt di potenza siano quasi nulla se paragonati alle lavorazioni che alcuni frequentatori della sua officina, veri patiti di tuning, gli chiedono: «In questo periodo sto eseguendo un intervento sulla Seat di un cliente per ottenere dalle casse audio da 30 mila watt. Abbiamo fatto delle prove in zona industriale a Povolaro e, quando abbiamo messo in funzione l'impianto, sono scattati tutti gli allarmi del circondario».

Tagged under: curiosità

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.