Ex distretto e terreni all'asta - Il Comune adesso ci riprova

DUEVILLE. Nuovo tentativo per finanziare opere pubbliche di quest'anno

In vendita la vecchia sede del centro socio-sanitario e tre appezzamenti edificabili Valore totale 490 mila euroì

Terreni e proprietà comunali in vendita per finanziare i lavori pubblici di quest'anno. È stato pubblicato un bando con cui il Comune intende vendere tre appezzamenti edificabili e la sede dell'ex distretto sanitario, per incassare una somma complessiva di circa 490 mila euro.L'Amministrazione di Dueville ha messo ancora una volta all'asta un terreno in via Matteotti e un altro tra via Matteotti e via Rizzolo: il primo, ampio 754 metri quadrati, ha un prezzo stimato in 136 mila 500 euro, mentre il secondo, di 773 metri quadrati, verrà ceduto a 140 mila euro. «Questi appezzamenti edificabili rientrano nei piani delle alienazioni comunali da circa cinque anni - spiega l'assessore alle opere pubbliche Davide Zorzo - L'ultima asta con cui abbiamo provato a venderli risale all'anno scorso. Rispetto al 2016 abbiamo abbassato il valore del dieci per cento». Il Comune ha ridotto la richiesta anche per l'edificio di via Garibaldi che fino a giugno 2012 ospitava l'ex distretto sociosanitario, dichiarato inagibile dopo le scosse sismiche che all'epoca avevano interessato anche il Vicentino. Per la struttura di due piani e 252 metri quadrati complessivi, l'Amministrazione richiede una somma di 190 mila euro. «Ci auguriamo che con un prezzo più basso sia possibile vendere queste proprietà comunali - aggiunge Zorzo - «Gli eventuali introiti ci permetteranno di finanziare diverse opere previste per il 2017. Inoltre, con la vendita dell'ex distretto, verrà rivitalizzata una struttura del centro del paese». Sarà infine messo all'asta un terreno edificabile in via Isonzo di 150 metri quadrati ad un prezzo di 24 mila euro. La documentazione per la presentazione delle offerte sono scaricabili dal sito internet comunale o disponibili all'ufficio lavori pubblici e ambiente aperto il lunedì, il mercoledì e il giovedì dalle 10 alle 12.30 e, quest'ultimo giorno, anche dalle 16 alle 18. I bandi scadranno il 19 aprile.

Tagged under: asta

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.